Un Supervertical sulla Marmolada

Di corsa con i ramponi sulla regina delle Dolomiti

Triplo VK Susa-Rocciamelone, Mont Blanc Skyrace con arrivo a Punta Helbronner, Cervinia-Breithorn e ora anche Marmolada Super Vertical: lo skyrunning torna al futuro, a quelle gare che partivano da valle e terminavano sui ghiacciai, ad alta quota, rialimentando i sogni di chi aveva visto, alla fine degli anni Novanta, nascere la corsa a fil di cielo e – innamoratosene – aveva dovuto prendere atto della scomparsa di manifestazioni che portassero i concorrenti da valle alla vetta superando nell’aria sottile dislivelli importanti. Anche i recenti record di De Gasperi hanno ricordato a tutti come è nato lo skyrunning e queste manifestazioni – certamente d’impegnativa organizzazione, data la quota e i pericoli oggettivi – dimostrano come sia vivo il movimento.

NEW ENTRY – C’è così una nuova data da segnare sul calendario, domenica 23 agosto, giorno in cui si svolgerà una competizione che ha le carte in regola per diventare una gara classica del genere: la Marmolada Super Vertical.
La gara, organizzata dalla NGTiming, avrà uno sviluppo di circa 6 km e porterà i concorrenti da 1.750 m. fino ai 3.265 m di Punta Rocca (l’arrivo è previsto alla stazione finale della funivia): un dislivello importante che permetterà ai partecipanti di raggiungere la cima più alta delle Dolomiti, in un contesto di alto valore paesaggistico, affrontando buona parte del percorso su ghiacciaio.

PERCORSO – Il via verrà dato a Tabià Palazza, poco più di 2 km da Malga Ciapela, sulla strada che porta al passo Fedaia. Si percorrerà in salita una parte della pista da discesa, che verrà abbandonata prima di arrivare al passo: gli atleti infatti imboccheranno il sentiero che conduce alla ferrata di Punta Serauta. Da qui prima sulla traccia e poi seguendo la linea di massima pendenza – con un impegnativo tratto su ghiaione – i partecipanti arriveranno al primo nevaio dove sarà obbligatorio indossare i ramponi. Quindi neve e ghiaccio, sempre in salita, fino alla stazione intermedia della funivia, dove è previsto un cancello orario. Ma non è finita: il percorso continua sulla pista, sempre in salita, per guadagnare l’arrivo a Punta Rocca. La Marmolada Super Vertical per le sue caratteristiche sarà una gara di alto livello e unica nel suo genere: per raggiungere l’arrivo infatti dovrà essere attraversata una parte del ghiacciaio della Marmolada ed è per tale ragione che i partecipanti avranno l’obbligo di indossare i ramponi (che l’organizzazione metterà a disposizione a chi ne fosse sprovvisto ). Il dislivello importante, unito alla quota, renderà particolarmente impegnativa la competizione. Le premiazioni e il pasta party sono previsti a Bosco Verde, dove nei giorni della manifestazione si svolge la Festa dei Funghi di Montagna e dei Casonziei. Saranno premiati i primi cinque uomini e le prime cinque donne e il primo uomo e la prima donna over 55.  Tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.ngtiming.com e www.marmoladasportevents.com, oltre che sulla pagina di Facebook dedicata alla gara, dove vengono pubblicati tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.