Un sabato da maratoneti

Ecco come sono andate le marathon italiane

Italo Cassol ©Newspower.it

Maratone, ma non solo. Un sabato intenso con tre prove da 42 km, oltre alla classica di Cervinia che di km ne ha 55. Ecco come è andata.

ROSENGARTEN-SCHLERN SKYMARATHON – Seconda edizione della gara ‘griffata’ Dynafit che si snoda nel paesaggio del Gruppo del Catinaccio con 468 atleti al traguardo. Vittoria con record per Anna Pedevilla (in 5h34’29”) e Andreas Reiterer (in 4h35’33”). Sul podio rosa anche Regina Spiess (6h06’39”) e Priska Gasser (6h14’29”), su quello maschile Paolo Ruatti (5h01’59”) e Andreas Niederbrunner (5h03’37”).

Anna Pedevilla e Andreas Reiterer vincitori della Rosengarten Schlern Skymarathon

PRIMIERO DOLOMITI MARATHON – In 2.400 alla quarta edizione… A portarsi a casa il primo posto nel lungo – valevole per il challenge Eolo Fidal Mountain and Trail Grand Prix 2018 – è stato a sorpresa il diciannovenne bellunese Italo Cassol, con un tempo record di 3 ore e 34 secondi. Dopo aver percorso i primi chilometri insieme al favorito Michele Tavernaro, il giovane runner ha deciso di andare in solitaria tra le baite, i prati e i boschi che collegano la Val Canali a San Martino di Castrozza. Da lì in poi la solitudine più assoluta, e una crescente convinzione di poter tagliare per primo il traguardo. Dietro di lui, come si diceva Tavernaro, comunque soddisfatto del proprio tempo, e Silvano Beatrici, capace di sopravanzare con una irresistibile rimonta, al penultimo punto di ristoro, Carlo Rigoni. Non c’è stata davvero storia tra le donne: Barbara Bani ha, infatti conquistato la prima posizione nei primissimi metri di gara per poi non mollarla più per i successivi 42 chilometri. 3 ore, 26 minuti e 21 secondi il suo tempo, con quasi 30 minuti di divario dalla seconda classificata, la lussemburghese Tatiana Quesada. A chiudere il podio della maratona alpina femminile Sara Stella. Circa 1400 partecipanti sul tracciato di 26 chilometri, con partenza a San Martino di Castrozza: successi di Luca Cagnati e Anna Caglio.

BRIXEN DOLOMITEN MARATHON – Dalla piazza del Duomo di Bressanone fino alla vetta della Plose: successo di Matteo Lucchese in 3h39’15” su Hannes Rungger (3h42’54”) e Francesco Trenti in 3h48’19”; al femminile affermazione della tedesca Michelle Maier (4h01’08”) su Simonetta Menestrina (4h29’52”) e Edeltraud Thaler (4h30’40”).

Matteo Lucchese ©Facebook Brixen Dolomiten Marathon

CERVINO MATTERHORN X-TRAIL – Luca Carrara a segno nella 55 km: 6h37’54” il suo crono, davanti a Gianluca Caimi (6h40’34”) e Daniele Fornoni (7h02’18”), quarto Diego Vuillermoz, quinto Marco Bethaz. Settima assoluta e leader rosa Cecilia Pedroni in 7h36’48” davanti a Sonia Glarey (7h48’12”) e Francesca Canepa (8h13’27”).

Luca Carrara ©Facebook CERVINO X-TRAIL

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.