Tutto pronto per Pitturina Ski Race

Si lavora per i Campionati Italiani. Grande raduno a Cima Vallona.

Domenica mattina alle ore 9.45 partirà la quarta edizione della Pitturina Ski Race, gara valida per l’assegnazione dei titoli di Campioni Italiani, prova di Coppa Italia Trofeo Scarpa e prova di Coppa delle Dolomiti. Saranno anche le categorie Cadetti e Junior ha vestire il tricolore, i giovani partiranno dopo i Senior e correndo lungo un percorso più corto alimenteranno lo spettacolo dato dalla battaglia agonistica tra i Senior.
Tutti i migliori interpreti della disciplina saranno al via, la bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini hanno già confermato la loro presenza, per quanto riguarda l’azzurra Gloriana Pellissier, reduce da due terzi posti in Coppa del Mondo, ha confermato che se troverà una compagna sarà anche lei al via della Pitturina. Tutto il resto della squadra nazionale, esclusi i tre azzurri (Reichegger, Holzeknecht e Matteo Eydallin) sarà in Val Comelico per testare la condizione in vista degli Europei di Pelvoux.
Il tracciato di gara in questi giorni è stato battuto in lungo e in largo, le squadre dei tracciatori quotidianamente salgono in quota per le ultime fasi della preparazione.
La gara, suddivisa in tre tracciati, a causa della scarsità di neve, si svilupperà in quota approfittando dei pendii di Cima Vallona e del versante austriaco che in quanto a innevamento offre ottime garanzie. 
I Senior affronteranno 1500 metri di dislivello positivo con tre tratti da percorre a piedi, il primo per raggiungere il Bivacco Piva mentre gli altri due saranno in Austria. Il percorso degli Junior avrà un dislivello di 1050 metri con tre salite e un tratto a piedi. I cadetti invece si contenderanno i titoli italiani su un percorso di 800 metri.
La partenza per tutte le categorie sarà nei pressi di Pian della Mola, rispetto alle passate edizioni i partecipanti dovranno percorrere un avvicinamento di 250 metri di dislivello con uno sviluppo di tre chilometri. I giovani potranno usufruire del “traino” delle motoslitte.
Lo striscione d’arrivo sarà invece a Sega Digon, non si dovrà attraversare il ponte provvisorio, ma si correrà a piedi lungo le vie del paese. Un’altra chicca pensato dallo Spiquy Team.
«Questa situazione – ha detto Michele Festini – non ci ha lasciato molte altre scelte, prima speravamo che arrivasse la neve, poi abbiamo contattato la Sexten Dolomiten, la società che gestisce gli impianti di Padola, per portare tutta la macchina organizzative sulle piste da sci. Il ringraziamento alla Sexten Dolomiten è d’obbligo perchè ci hanno dato sin da subito la loro disponibilità. In questi giorni salendo verso Cima Vallona abbiamo trovato dei passaggi inediti che renderanno spettacolare questa edizione della Pitturina. Inoltre, in accordo con la famiglia Merelli abbiamo deciso che il GPM di Cima Vallona sarà intitolato a Mario».
C’è molta attesa anche per il secondo raduno della Ski Alp Val Comelico una festa che accompagnerà con applausi e campanacci il passaggio degli atleti. La partenza “libera” del raduno sarà dalle 8.30, il tempo limite per raggiungere il Cadino di Vallona sarà le 10.30. I primi cinquanta che entreranno nella zona delimitata riceveranno uno zainetto Crazy Idea.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.