Teo Eydallin torna a casa in Panda

Strepitosa vittoria al Dolomiti del Brenta davanti al compagno Reichegger

Ancora una volta tutta la parte alta della classifica è saldamente in pugno all’Esercito di Courmayeur: Teo Eydallin ha condotto una gara tutta in testa sempre tallonato a pochissimi secondi da Manfred Reichegger. Una gara dura, tecnicamente severa anche per via delle condizioni del manto nevoso indurito e trasformato. Salita tecnica con inversioni al Grosté, discesa su neve molto dura nei due ripidi canali che seguono, ancora salita e ancora discesa poi il lungo traverso per riaffacciarsi sulle piste del Grosté e arrivare alla zona traguardo davanti al Boch.
Partenza alle otto e trenta e subito Pedrini va all’attacco, poi riemerge Eydallin che si tira in scia anche Manny. I francesi Perrier e Bon Mardion oltre a provare le forze per il Merzzalama che correranno con Dennis Brunod cercano i ritmi giusti e la rapidità ai cambi. Vittoria netta di Teo davanti a Manny, al terzo posto ex equo Perrier e Bon Mardion quindi Lenzi, Pedrini e Holz. Un po’ più attardato Riz, solo nono, e Dennis Brunod dodicesimo.
Gloriana si batte ad armi pari con i maschi come nei giorni migliori, chiude a 25 minuti da Teo. La Calliari che è seconda e vince la Coppa delle Dolomiti arriva dodici minuti dopo. Nelle categorie giovanili affermazioni di Ferrari, Valamassoi e Boscacci.
La Panda rossa prende quindi la strada del Piemonte per la gioia del nostro simpatico Teo che ha saputo sciare alla grande senza prendersi troppi rischi nei canaloni dolomitici.

classifica
1. Eydallin Matteo 1.44.55
2. Reichegger Manfred 1.45.04
3. Perrier Florent 1.46.47
4. Bon Mardion Wiliam 1.46.47
5. Lenzi Damiano 1.48.08
6. Pedrini Daniele 1.48.15
7. Holzknecht Lorenzo 1.48.50
8. Lugger Alexander 1.49.58
9. Riz Martin 1.50.33
10. Lanfranchi Pietro 1.50.46

femminile
1. Pellissier Gloriana 2.12.08
2. Calliari Orietta 2.24.37
3. Scola Nadia 2.27.55

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.