La nuova SWIFT RL by PETZL

Petzl presenta la nuova versione di Swift RL, una delle headlamp multi attività più vendute sul mercato

Leggera come sempre, con un peso di soli 100 grammi, la nuova SWIFT RL offre una potenza d’illuminazione ancora più spettacolare di 1100 lumen, garantendo una visibilità fino a 150 metri. Non è una lampada qualsiasi che può vantarsi di essere non solo potente, ma anche intelligente, grazie alla sua tecnologia REACTIVE LIGHTING, che adatta automaticamente la potenza d’illuminazione e la forma del fascio luminoso, grazie ad un sensore di luminosità. Questa potenza d’illuminazione unita ad un’autonomia ottimizzata, consente alla SWIFT RL di garantire un’illuminazione adatta a diverse esigenze e molteplici ambienti, dai sentieri ripidi di montagna ai percorsi di trail notturni. 

Oltre alla potenza, se c’è una cosa che distingue la nuova SWIFT RL, è la sua polivalenza: dal trail all’alpinismo passando per lo scialpinismo, è un vero prodotto outdoor da portare nel proprio zaino e che sarà in grado di affrontare le escursioni più dinamiche e impegnative. Progettata come la lampada multisport per eccellenza, le sue caratteristiche rispondono positivamente a questa definizione. Per esempio, la nuova illuminazione rossa, fissa o lampeggiante, è ideale per le attività di campeggio, lettura e può anche servire come segnale di soccorso in caso di emergenza. Di una semplicità di utilizzo incomparabile, la SWIFT RL integra un
singolo pulsante per accedere a tutte le funzionalità e dispone di una batteria lithium-ion di 2350 mAh, ricaribabile mediante una porta USB-C, che consente una carica ancora più rapida. Inoltre, il suo indicatore di potenza a cinque livelli consente di consultare con precisione il livello di carica della batteria, una funzione che può risultare fondamentale nelle escursioni di lunga durata. Infine, l’aggiunta di una custodia di sistemazione ultraleggera, garantisce anche la possibilità di trasformare la
lampada in lanterna, ampliando ancora il campo di utilizzo della nuova SWIFT RL.

La nuova versione di SWIFT RL sarà disponibile nei negozi dal mese di ottobre al prezzo di 120 €. Per maggiori informazioni sulla nuova SWIFT RL e su tutti gli altri prodotti Petzl, visitare il sito www.petzl.com


Petzl Legend Tour Italia sbarca in Sardegna

La storia dell'arrampicata sportiva sarda raccontata in quattro episodi, online a partire da lunedì 4 settembre

Un viaggio tra le scogliere e il calcare dell'isola che negli anni si è guadagnata un posto di diritto tra le top climbing destinations europee, grazie alla qualità della roccia e alla bellezza e unicità dei paesaggi che offre. Petzl racconta in quattro episodi, disponibili online sul canale youtub del brand ogni lunedì per quattro settimane a partire dal 4 settembre, la storia dell'arrampicata in Sardegna, ripercorrendone le tappe attraverso i luoghi e i protagonisti che, a partire dalla metà degli anni ottanta, furono e sono tutt'ora in grado di valorizzare un territorio unico nel suo genere. 

I nomi che sentirete nominare più volte sono quelli storici di Heinz Mariacher, Manolo, Bruno Pederiva, Enzo Lecis, Gianluca Piras, passando per Maurizio Oviglia, Rolando Larcher, fino ad arrivare a Federica Mingolla (e molti altri ancora). Tutti nomi che hanno partecipato attivamente allo sviluppo della verticalità sarda, coniugando quel giusto mix di creatività, innovazione e follia che ci permette oggi di scalare in alcuni dei luoghi più iconici, che saranno protagonisti delle puntate del tour. 

Si parla delle pareti di Cala Gonone e di Cala Goloritze, con la sua splendida guglia, dove è possibile scalare a picco sul mare in un ambiente selvaggio; di Masua e Domusnovas, dove di fatto è nata l'arrampicata in Sardegna. Si passa poi nel terzo episodio a Jerzu e ai suoi strapiombi, per terminare questo viaggio a Gorropu, iconico canyon che ospita la via Hotel Supramonte, di recente ripetuta da Federica. 

«Alla fine di questo viaggio abbiamo scoperto non solo un pezzetto di storia dell’arrampicata sportiva ma soprattutto la bellezza di questa terra, delle sue distanze da viaggiare che restituiscono un senso di libertà senza eguali. Il nostro augurio è che il passaggio di ogni climber sia in punta di piedi e che quest’isola resti così, selvaggia e autentica com’è sempre stata».

Troverete gli episodi disponibili a questo link: https://www.youtube.com/@PetzlSportVideos