Stop per Pietro Lanfranchi

Venerdi’ sara’ operato alla clavicola

Stop per Pietro Lanfranchi. «Purtroppo mentre scendevo da Selvino in bici – ci ha raccontato il ‘Lanfra’ – ho ‘beccato’ un bel temporale, ma ero di fretta per andare al lavoro e sono caduto in un tornante. Una bella botta con il casco diviso in due. Tutta la parte sinistra mi fa male: anca, femore, costole, ma soprattutto la clavicola che è rotta in tre punti: lunedì ho fatto gli ultimi esami e dovrò farmi operare. Già venerdì andrò sotto i ferri. È la seconda volta: già dieci anni fa me l’ero rotta…».
Tempi di recupero? «Difficile dirlo. Con l’operazione i tempi si ridurranno un po’, ma comunque ci vorranno quasi due mesi per ‘caricare’ al massimo. Ancora oggi non riesco a camminare bene per la botta. Quasi sicuramente salterò le prime gare della stagione, vedremo se ce la farò per quelle di gennaio, anche se non sarò al top. Peccato, perché quest’estate mi sono allenato molto bene, ho mantenuto forma, condizione e peso per essere pronto per le prime gare e cercare un posto in azzurro in Coppa del Mondo. D’accordo largo ai giovani, ma volevo ancora dire la mia nella prossima stagione. Adesso tutto un po’ si complica, ma non mi arrendo e punto a rientrare competitivo alle gare, almeno per fine stagione». E conoscendo la tempra del Lanfra c’è da credere che lo vedremo di sicuro scattante sulla neve… Ma come farà a stare fermo in questi mesi di recupero?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.