Ski-alp, le finali di Coppa del Mondo a Prato Nevoso

La Mondole' Ski Alp a fine marzo

Le finali di Coppa del Mondo 2014-2015 saranno in Italia, a Prato Nevoso, nel Cuneese. Tre giorni di gare, il 27, 28 e 29 marzo, con sprint, individuale e vertical, con assegnazione delle Coppe di specialità. Si chiamerà Mondolè Ski Alp e possiamo considerarla come la ‘figlia’ della Tre Rifugi. «Queste gare di Coppa del Mondo sono frutto del lavoro del comitato organizzatore della Tre Rifugi – spiega Giorgio Colombo, organizzatore della Tre Rifugi, oltre che responsabile dello ski-alp per il Comitato AOC e confermato referente FISI per ISMF – ma sono un evento a sé, con un proprio comitato organizzatore dove comunque sono confluiti molti componenti di quello della Tre Rifugi. L’obiettivo è quello di proporre il Mondolè Ski Alp per i prossimi tre anni. Sarà un bell’impegno, ma lo cercavamo da anni».

PERCORSI – Campo base sarà Prato Nevoso, con partenza e arrivo delle gare nella ‘Conca’, facilmente accessibile dagli spettatori. I percorsi non saranno gli stessi della Tre Rifugi (che per la prossima stagione dovrebbe ‘prendersi’ un anno sabbatico), piuttosto quelli del Mondiali cuneesi del 2006. L’individuale, infatti si svilupperà sul pendii del Mondolè per un totale di cinque salite e altrettante discese, con un dislivello di 1700 metri.
La sprint sfrutterà, invece, lo snowpark di Prato Nevoso, mentre per il Vertical si sta studiando un percorso sempre vicino alle piste del comprensorio del Mondolè, in modo da essere raggiungibile dal pubblico.
«Il delegato ISMF Oriol Montero – conclude Colombo che ha disegnato i tracciati con le guide alpine ‘Bubu’ Rossi e Matteo Canova – è venuto a Prato Nevoso a marzo e ha giudicato positivamente il nostro progetto. Dovremo fare tutto al meglio, visto che ci saranno sicuramente gli osservatori del CIO a seguire l’evento in chiave olimpica».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.