Sfida verticale sui muri del Ciampac

Giovedi' la spettacolare gara proposta dai Bogn da nia

Torna giovedì l’appassionante sfida sui muri di Alba di Canazei.
Alle 20, con start in linea, partirà  la seconda edizione del ‘Vertical Ciampac’, la gara su tre specialità (sci da scialpinismo, scarpe chiodate o ramponate e ciaspole) organizzata dai Bogn da nia e cugina della ‘Streif Vertical up’ di Kitzbuehl, andata in scena pochi giorni fa.   

Una competizione per atleti abituati alle pendenze forti, quella proposta dalla società di Ennio Dantone: i partecipanti, infatti, dovranno arrampicarsi sulla pista nera che da Alba porta fino alla zona del rifugio Ciampac, su un percorso di 2,8 chilometri e ben 660 metri di dislivello.   

Lo scorso anno il re del Ciampac era stato Urban Zemmer, campione di gare in verticale, che aveva gareggiato con scarpe ai piedi; seguito dallo skyrunner del Primiero Michele Tavernaro e dall’altro specialista delle salite Marco Facchinelli. Tra le donne, nella gara con le scarpe, ad avere la meglio era stata Astrid Demetz, davanti alle scialpiniste Nadia Scola e Sabrina Zanon. Per quanto riguarda la sfida con le pelli di foca, la vittoria era andata a Ivo Zulian e Carla Iellici, entrambi dei Bogn da nia. Mentre nella categoria dei ciaspolatori si era imposto il prete volante trentino Franco Torresani.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.