Seletto-Brunod vincono Sciando con le Stelle

Tra le donne vittoria per Katia Tomatis-Paola Martinale

La nona edizione della gara di sci alpinismo in notturna Sciando con le Stelle che da quest’anno per la tecnica classica ha cambiato totalmente il percorso e la tipologia, ha incoronato i suoi primi vincitori: valdostani per gli uomini Alain Seletto/Dennis Brunod con un tempo di 1.03’21” e cuneesi per le donne Katia Tomatis/Paola Martinale con 1.27’07” 
Mercoledì 14 marzo, organizzata dallo Sci Club Tre Rifugi, si è disputata con partenza dalla splendida e suggestiva  pista illuminata della stazione sciistica di Prato Nevoso, nel comprensorio del Mondolè Ski, la  gara di sci alpinismo in notturna Sciando con le stelle. 
La competizione si è svolta su di un percorso di 15 Km con un dislivello di 1.100 mt ed ha toccato il punto più alto al rifugio della Balma a quota 1900 mt. 
Molto apprezzato dagli atleti è stato il tratto più tecnico di percorso su tre creste da percorrere a piedi con  gli sci fissati allo zaino. 
La gara, unica nel suo genere nella Regione Piemonte, si propone nel mondo dello sci alpinismo in notturna per divenire un appuntamento da non perdere per gli appassionati di questa disciplina. Per la Tecnica Classica gli atleti hanno  affrontato il percorso con quattro salite e quattro discese con conseguenti quattro cambi di assetto; tutto il tracciato è stato segnalato con bandierine e torce illuminanti.
Questa tipologia di gara ha messo in evidenza sia le doti di scalatore che discesista oltre naturalmente la velocità nei cambi di assetto e tutto  questo determina una naturale  variazione in classica.
Per la buona riuscita della gara ha dato una fattiva collaborazione la stazione sciistica di Prato Nevoso che ha messo a disposizione le piste sciistiche. Indispensabile e preziosa è stata la presenza dei numerosi volontari del CAI, della Polizia di Stato della stazione, del soccorso Alpino e delle motoslitte del gestore bar Caudano il Verde. 
Per la gara a tecnica classica dalla partenza si sono dati battaglia  la coppia valdostana Alain Seletto (sci club azzurri del Cervino) Dennis Brunod (Pol. Dil. Mon. Avic) con la coppia locale garessina dei fratelli Fulvio e Alberto Fazio ( sci club Garessio).
L’hanno spuntata i valdostani tagliando il traguardo con un tempo di 1h03’21”, 2° a 13” sono giunti i fratelli Fazio, 3° a 3’ 38” la coppia Marco Moletto (Ski Avis Borgo) Erwin Deini (Team V. Antigorio). 
Nella categoria femminile hanno tagliato il traguardo la coppia Katia Tomatis (sci club Tre Rifugi) Paola Martinale (sci club Busca) con un tempo di 1h 27’ 07”, 2°   è giunta la coppia Maria Orlando – Silvia Ponzo (sci club Tre Rifugi), 3° a 8’43”.
Nella categoria Master uomini primo Luigi Trentaz/Andrea Cargino sci club Drink e Corrado Gex seguiti da Sergio Maritan/Pierbiagio Rivoira sci club Valli Occitane e Flavio Ferrero/Francesco Scrmadore sci club Tre Rifugi e S.C. Valli Occitane.
Il bilancio di questa edizione è assolutamente positivo e gli organizzatori sono soddisfatti dei commenti positivi ricevuti dagli atleti tanto che si sono già proposti di dare un ulteriore sviluppo a questa gara per la prossima edizione. 
Parallelamente si è disputata la gara in tecnica libera con due salite e due discese sulla pista illuminata dove gli atleti, che continuano la tradizione di questa specialità con gli sci da fondo, danno spettacolo con la discesa a “RASPA” .
Il primo a tagliare il traguardo è stato il giovane promettente Erik Pittavino con il tempo di 27’13” S.C. Alpi Marittime seguito da Silvio Gastaldi sci club Peveragno e da Lorenzi Christian. 
Nella categoria donne prima Domenica Gerbotto sci club Valle Pesio con un tempo di 39’00” seguita  da Samantha Plafon sci club Valle.
Nella Categoria Master uomini primo Giorgio Rostan Team Nuovi Traguardi seguito da Dario Farina sci club Valli Occitane e Giancarlo Costa che ha corso con la tavola.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.