Scialpinistica Pizzo dei tre Signori 2013

Quest'anno omologata ISMF e Campionato italiano giovani

    1. A  meno di un mese dalla gara viaggia a pieno regime la macchina organizzativa del settore sci dell’ A.S.Premana, per preparare al meglio la corsa che assegnerà il titolo tricolore per le categorie Junior e Cadetti e sarà valida come seconda prova di Coppa Italia per gli atleti Senior e Master.
                 

    Lo scorso anno la mancanza di neve ha bloccato i ‘ragazzi del riccio’, che hanno dovuto prima rinviare, e poi annullare, la gara valevole come campionato italiano individuale. Nonostante questo la federazione ha voluto premiare l’impegno e le capacità dimostrate negli anni precedenti dall’A.S. Premana assegnando alla gara lecchese il campionato italiano giovanile.                 

Anche in questo inverno 2013 la situazione meteo tiene un po’ in apprensione i il comitato organizzatore che lavora senza sosta per preparare al meglio ogni parte della manifestazione continuando però a rivolgere un occhio speranzoso verso il cielo in attesa di precipitazioni, e puntando su una sola parola d’ordine: crederci!                 

Durante l’ultima edizione disputata è stato stabilito il record di presenze con più di 300 atleti ai nastri di partenza, tra cui  spiccavano i migliori atleti italiani della specialità alpina. L’obiettivo per l’edizione  2013 è quantomeno quello di ripetersi nei numeri e nei risultati, con la speranza di riuscire a presentare un tracciato tecnico, nervoso e altamente spettacolare. Tracciato che prevede la salita al Monte Cimone da quattro versanti per le categorie Senior e Master e percorsi differenziati e specifici per le categorie Junior e Cadetti .            

La qualità tecnica del tracciato infatti, assieme alla presenza di un numeroso pubblico, sono state le principali doti che hanno permesso di ottenere l’assegnazione del campionato italiano giovanile e l’omologazione da parte della federazione internazionale ISMF. Per il 2013 la PIzzo Tre Signori mira ancora a crescere, puntando sempre su un alto livello tecnico e cercando di attirare a sé un pubblico ancora  maggiore. La vicinanza degli impianti del Pian delle Betulle e le tariffe agevolate che la ITA propone in occasione di questo evento infatti rendono ancora più fruibile e accessibile a tutti questo spettacolo.                       
Come già visto dalle prime sfide disputate, gli atleti Junior e Cadetti offrono delle gare all’altezza di quelle dei loro colleghi più anziani, sia per quanto riguarda il numero di partecipanti che per il livello tecnico dimostrato. Per questo motivo l’A.S.Premana sta lavorando per riuscire ad offrire un percorso che non deluda le aspettative, con un occhio di riguardo verso questi giovani atleti che affronteranno la competizione come l’evento clou della stagione.                  

Altro motivo che spinge a fare bene è poter ricompensare la fiducia che gli sponsor dimostrano nei confronti di questo evento sportivo. L’occasione è gradita agli organizzatori per ringraziarli  tutti,  da quelli che li hanno sempre sostenuti e hanno rinnovato la loro presenza, nonostante il mancato svolgimento della corsa lo scorso anno, alle nuove aziende che credono in questo sport.  Una gara importante che da questa edizione assume anche un significato profondo con la dedica dell’11° trofeo “Banca della Valsassina” alla memoria di Fazzini Angelo, da sempre organizzatore e grande amico di questa gara, oltre che primo atleta premanese a vincerla, che ci ha lasciato troppo presto.    

Per ulteriori informazioni: 
www.aspremana.it 
sci@aspremana.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.