Scarponi race, molti ci stanno provando…

Un segmento in forte espansione che si gioca tutto sul filo dei grammi

Scarpone race da scialpinismo: molti ci stanno provando. Abbiamo avuto la sensazione quest’estate che quel settore che sembrava relegato a numeri molto bassi stia iniziando ad attrarre non poche aziende.
Corrono voci su un’intensa attività di ricerca in casa Dynafit, nulla di ufficiale ma sarei pronto a mettere la mano sul fuoco che l’amico Mario (nella foto) voglia lasciare l’attività col botto.
Il Merelli-La Sportiva lo abbiamo già presentato in fotografia proprio su questo sito: sta per uscire, è solo questione di dettagli. E Garmont? Anche quest’ultima ammicca al mondo del leggero ad ogni costo. Poi c’è Scarpa che è arrivata con quel bellissimo gambetto che potrebbe pian piano contagiare anche la tomaia con tutto quel carbonio, una volta che ci prendono l’abitudine…
Roc Agusti dalla Spagna sta lavorando per produrre uno scarpone al carbonio da ski-alp, anzi, sembra che ce l’abbia già bell’e che pronto. Patrick Blanc ce l’aveva già e lo usava ma sarà difficile che possa ancora usarlo, almeno nelle competizioni.
Pierre Gignoux dal canto suo continua a produrre e riparare i guasti attendendo come un temporale in lontananza che qualcuno arrivi a portargli via la palma della leggerezza, ma a quanto pare non è poi così facile.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.