Sabato il debutto della Ultramarathon du Fallere

Quinta prova del Tour Trail della Valle d’Aosta

Lo svizzero Jules-Henri Gabioud, protagonista una settimana fa al Gran Paradiso Trail, ha scelto di partecipare anche alla prima edizione dell’Ultramarathon du Fallère. Un altro nome importante che va ad aggiungersi alla lista dei partenti del trail di sabato 22 luglio. In Valle d’Aosta, per la quinta prova del Tour Trail della Valle d’Aosta, ci saranno infatti anche la padovana Lisa Borzani e il valdostano Giuliano Cavallo. Atleti sinonimo di agonismo che infiammeranno il percorso della 56 chilometri, la gara regina del Fallère. Iscritti anche Marco Béthaz, così come Marina Plavan che proverà a riprendersi la leadership del circuito, ora in mano a Emanuela Scilla Tonetti, non ancora iscritta. In campo maschile ci sarà invece Mattia Colella, sempre primo nel circuito valdostano di trail, incalzato da Mathieu Brunod attualmente assente al Fallère. Nelle ultime ore è arrivato l’ok anche da parte di Marco Vuillermoz e Sonia Locatelli, entrambi al via dell’Ultramarathon.

PROGRAMMA – Davvero ricco il programma della prima edizione del Fallère con tre diversi percorsi. Oltre alla 56 chilometri, ci sarà il Tour di 34 chilometri e un MicroTrail non competitivo di 15 chilometri e 1.000 metri di dislivello positivo. Distanze e dislivelli per tutti i gusti, alla scoperta di Saint-Oyen e delle vette limitrofi. Il quartier generale dell’evento è a Saint-Oyen, sede di partenza, arrivo, segreteria e villaggio espositivo. L’Ultramarathon scatterà alle 6 del mattino, mentre alle 8 toccherà ai concorrenti che hanno scelto la 34 chilometri. Partenza curiosa invece per il MicroTrail perché i partecipanti si autogestiranno e potranno scegliere di lasciare la zona di partenza tra le 9 e le 10. A partire dalle 12,30 l’arrivo dei vincitori delle due gare, con premiazioni alle 16.
Giovedì 20 luglio, è l’ultimo giorno per iscriversi. Chi vuole partecipare all’Ultramarathon o al Tour dovrà registrarsi online (wedosport.net) entro le ore 24: l’organizzazione non ha previsto l’iscrizione sul posto, fatta eccezione per il MicroTrail. I pettorali saranno consegnati dalle 17 alle 19 di venerdì e la mattina prima delle rispettive gare: entro le 5,30 (Ultramarathon) entro le 7,45 (Tour).
I cancelli orari sono stati ampliati per dare la possibilità ai concorrenti di godersi i panorami. Quindici ore il tempo limite per la 56 chilometri, 10 per la prova corta. Chi non corre potrà seguire la gara dall’alto grazie ai voli turistici di Pellissier Helicopters, oppure potrà pedalare con le mountain bike a pedalata assistita. Spazio anche alle gite in sella agli asini by Espri Sarvadzo, oppure a una passeggiata tra gli stand di attrezzatura sportiva e prodotti enogastronomici allestiti in prossimità del traguardo.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.