Sabato il Civetta

Grande attesa per la prova di Coppa del Mondo

Tensione alle stelle dalle parti di Belluno: sul Nevegal sono già arrivate le varie rappresentanze straniere e la nostra nazionale che sabato dovrà difendersi nella gara individuale dagli attacchi dei fortissimi Svizzeri, Francesi e Spagnoli.
Angeloni, tecnico azzurro, non sa soppesare i valori degli stranieri:  «Non li abbiamo più visti, a parte Kilian che ha partecipato alle gare di corsa, gli altri sono un oggetto sconosciuto…»
Gli azzurri schierano sette nazionali – avrebbero dovuto essere otto ma Lunger ha ufficializzato il suo ritiro dalle gare – e così scenderanno in pista i 4 atleti dell’Esercito, Giacomelli, Holzchnect e Riz. In campo femminile Pellissier, Martinelli e Pedranzini. Negli espoir schiereremo Tamara Lunger, Moling e Thaler.
Occhi puntati sui pretendenti al posto di Lunger e, chissà, forse ad altri due posti che la federazione potrebbe decidere di attribuire alla nazionale di ski-alp…
Questi posti se li disputeranno i vari Lanfranchi, Seletto – in forse fino all’ultimo per l’incidente alla mano occorsogli venti giorni fa in allenamento -, Follador, Zulian, De Zulian, Pedrini, Friedl, Pivk e qualche altro forte.
Il percorso non è proibitivo come difficoltà ma le quattro salite potrebbero anche «far male».
La redazione di Fondoskialp sarà là da domani da quando incominceremo con gli aggiornamenti di ski-alp live.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.