Robert e Eyda, che medaglia nell'individuale

Bendetti: "Peccato per Lenzi, poteva vincere"

Ancora una giornata di medaglie per l’Italia ai Mondiali di Verbier: nell’individuale, argento e bronzo con Antonioli e Eydallin, argento e bronzo con Maguet e Nicolini negli Espoir. «Una gara da incorniciare – spiega il dt Stefano Bendetti -, Robert è in stato di grazia, Eyda ha costruito la sua medaglia con un’ultima discesa, da quasi 900 metri, da paura con il francese Gachet. Resta il rammarico per Lenzi: Damiano era superconvinto, era in testa ma alla fine è stato costretto al ritiro. Da come l’ho visto se la sarebbe giocata con Kilian sino alla fine. Era una gara tecnica e impegnativa come piacciono a lui. Bravi anche gli Espoir che si sono confermati tutti ad alto livello. In campo femminile Katia Tomatis ha fatto un garone, anche Elena Nicolini si è difesa bene, come tutte le Espoir appena fuori dal podio, mentre Martina Valmassoi ha pagato qualche problema fisico».
 
 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.