Robert Antonioli d'oro

Molte medaglie per i nostri giovani

Il brutto tempo sembrava dover incombere per tutta la gara dei giovani, come ieri per l’individuale e invece, a metà mattina, un’esplosione di sereno e di sole ma con un vento spaventoso. In quota, dalla nostra postazione in vetta al Montmalus, non si riusciva a tenere gli occhi aperti per la neve spostata dal forte vento. Gara partita regolarmente comunque con una piccola variazione sulla seconda salita che non ritornava in vetta ma scollinava prima per evitare il rischio di valanghe.
Al primo passaggio in vetta è Boscacci a tenere alto il ritmo e in queste condizioni gli tocca anche battere traccia, lo segue sornione Tissières, dietro sale Antonioli, poco staccati Cazzanelli e Righi.
Poi via, sci nello zaino in discesa per evitare il rischio di sassi iniziale. Il tracciato scende a toccare un lago ghiacciato da dove si riprende a salire.
Stradelli passa poco lontano dai primi ma il fortissimo tedesco Palzer, anche se cadetto, è la con la testa della corsa.
Poi è la volta di Ferrari. In campo femminile c’è un crollo di Alessandra Cazzanelli che non trova la sua gara.
Nella seconda discesa e nella terza salita Boscacci si appesantisce e viene fuori invece Robert Antonioli che si prende un po’ di vantaggio nel tratto con ramponi. Tissières, pur bravo, deve accontentarsi dell’argento mentre per il bronzo c’è il piacevole risultato di Cazzy che sul finale di gara ha ritrovato ancora importanti energie.
Nei cadetti il podio è composto da Palzer, Stradelli e Ferrari. Silvia Piccagnoni è argento nelle cadette e per il tecnico azzurro Angeloni è festa grande oggi.
CADETTi
1. Anton Palzer
2. Stefano Stradelli
3. Mirko Ferrari
JUNIOR
1. Robert Antonioli
2. Alan Tissières
3. Francois Cazanelli
CADETTI Femm
1. Louise Borgnet
2. Silvia Piccagnoni
3. Isaline Pichard
JUNIOR Femm
1. Jennifer Fiechter
2. Emilie Favre
3. Axelle Mollaret
Nel pomeriggio le classifiche.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.