Presentata la 63^ edizione del Trofeo Parravicini

Istituito il premio "Mario Merelli"

Ieri sera a Bergamo al Palamonti, sede del Cai Bergamo, è stato presentato il Trofeo Parravicini. Il Parravicini, storia dello scialpinismo italiano sarà l’ultima prova del circuito di Coppa Italia – Trofeo Scarpa.
Il Comitato Organizzatore in questi ultimi giorni ha tirato un sospiro di sollievo e con la complicità delle ultime nevicate ha confermato la gara anche se i tracciatori dovranno modificare alcuni tratti del percorso soprattutto della zona del Grabiasca. Gianni Mascadri in rappresentanza del Comitato ha presentato gli ospiti che sono intervenuti alla presentazione: Mauro Arioli, vice sindaco di Carona, Giuseppe Pezzoli, segretario Coni Provinciale di Bergamo, e Mattia Pegurri, responsabile dello scialpinismo della Fisi provinciale.
«Non era mai successo che il Parravicini venisse annullato per la mancanza di neve». Ha detto Gianni Mascadri. «Anche per questa edizione non ci siamo smentiti e il Parravicini si svolgerà regolarmente, – ha continuato Mascadri – le condizioni di poca neve ci hanno tenuto sulle spine sino all’ultimo, ma adesso sulla conca del Rifugio Calvi abbiamo un metro di neve fresca. L’aspetto positivo di questo strano inverno sarà che molto probabilmente con gli automezzi potremo salire sino alla diga Fregabolgia a qualche minuto dal Rifugio Calvi».
I responsabili del percorso Mauro Scanzi e Armando Pezzotta hanno illustrato le caratteristiche del tracciato anche se la traccia definitiva sarà "disegnata" la prossima settimana quando da mercoledì le squadre dei volontari saranno al Rifugio Calvi.
Dopo gli aspetti puramente tecnici è stato presentato il premio Mario Merelli. La famiglia Merelli volendo ricordare Mario ha messo in palio un paio di scarponi, un paio di sci e un paio di bastocini con la pala.
La formula per aggiudicarsi i premi è innovativa e si rivolge alla "pancia" del gruppo, infatti gli scarponi saranno dati in premio al concorrente che avrà il tempo con il 20% in più rispetto al vincitore. Gli sci saranno consegnati con lo stesso metodo ma la percentuale sarà del 35%. Infine i bastocini e la pala saranno dati a chi avrà il 50% in più rispetto al tempo del vincitore.
Le previsioni meteo a lunga scadenza sono dalla parte del Trofeo Parravicini, ma gli amici dello Sci Cai Bergamo avranno sicuramente qualcuno che dal cielo guarderà la conca del Calvi con un occhio di riguardo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.