Pivk nella storia, Zegama e' sua

Grande vittoria del friulano, quinto De Gasperi. Ha corso anche Kilian

Incredibile Tadei Pivk, Zegama è ai suoi piedi. Il friulano entra nella storia dello skyrunning vincendo la maratona più importante, anche se in questa stagione è stata ‘declassata’ a European Series. Gli atleti al via però non erano da declassamento. All’ultimo minuto si è aggiunto anche Kilian Jornet, rientrato da poche ore dal Nepal.


3h51.11 il tempo di Pivk, 3 minuti in più del record di Kilian del 2014. Prova impressionante quella di Tadei, che riporta il tricolore nel Paese Basco 11 anni dopo Mario Poletti. Ad aprire le danze un incredibile, quanto kamikaze, Ionut Zinca, che a Sancti Spiritu ha pagato il ritmo imposto e lo sforzo. A quel punto tra gli inseguitori, Pivk, Manuel Merullas, Pere Rullán, Aritz Egea e Kilian, hanno iniziato a staccarsi Pivk, Merillas e Rullán, mentre Kilian ha pagato dazio in discesa vittima di problemi intestinali chiudendo oltre la ventesima posizione. Finale a tutta per riuscire a imporsi e infatti Pivk ha chiuso con 35 secondi su Merillas, mentre al terzo posto è arrivato Rullán in 3h52.21. Quarto posto per Aritz Egea e quinto per un intramontabile Marco De Gasperi (3h59.48), sesto Jessed Hernandez, settimo Michel Lanne. Zinca ha chiuso nono.
Nella gara femminile podio tutto spagnolo con la vittoria di Azahara Garcia in 4h41.24 su Pala Cabrerizo (4h43.44) e Oihana Kortazar (4h44:57) al rientro dopo la gravidanza. Quarto posto per Emelie Forsberg in 4h49.38. Bel quinto posto di Federica Boifava in 4h51.32, che ha tallonato la Forsberg. Un futuro nelle distanze più corte per Federica? Sesta Elisa Desco in 4h57.08.  

 

Super picture from Jordi Saragozza
Posted by Crazy idea on Domenica 17 maggio 2015

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.