Pitturina Ski Race, si lavora per la gara di domenica

Dopo le presentazioni ufficiali, a Belluno la scorsa settimana e a Trento martedì mattina, ora tocca agli uomini delle squadre del Corpo Forestale dello Stato, della Società Guide Alpine Tre Cime, del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e della Val Comelico, predisporre il percorso di gara e ‘bonificare’ le aree più esposte al pericolo valanghe.
Il tracciato di gara si presenta in ottime condizioni, il manto nevoso è abbondante e ben assestato. Il percorso era già stato segnalato e messo in sicurezza per buona parte già la scorsa settimana, ma le nevicate delle weekend e il forte vento hanno vanificato il lavoro svolto.
Sono le previsioni meteo, quindi, che preoccupano maggiormente i responsabili della manifestazione, anche se per domenica mattina è previsto il ritorno del bel tempo. L’ultimo bollettino meteo del Centro Valanghe di Arabba annuncia un peggioramento della situazione con nevicate fino a quote basse a partire dalla giornata di giovedì. La perturbazione dovrebbe interessare l’area dolomitica sino a sabato pomeriggio con maggiori apporti di neve nella giornata di venerdì. Per domenica mattina, dunque, è segnalato il ritorno del sole con temperature ancora piuttosto fredde.
Con queste premesse il comitato organizzatore è costretto a fare i salti mortali, infatti si stanno preparando ad allestire un percorso di riserva a seconda dell’intensità delle precipitazioni. I volontari dislocati lungo l’intero percorso, circa una settantina di persone in totale, saranno coadiuvati dai colleghi austriaci dell’Osttirol. Gli austriaci saranno presenti sul versante oltre confine (seconda discesa e terza salita) con una decina di uomini del soccorso alpino locale, inoltre sarà portata in quota anche una barella per il trasporto di feriti, e in caso di necessità si potrà contare su un’unità cinofila e su un elicottero.
Domenica mattina saranno attesi al via oltre cento squadre formate da due elementi ciascuna. La gara assegnerà, nelle categorie giovanili, i titoli di Campionato Veneto. Gli atleti senior e master affronteranno un percorso di quasi 2400 metri di dislivello di sola saliti divisi in tre ascensioni, con le ultime due da affrontare a piedi, con gli sci nello zaino. Gli junior e cadetti gareggeranno lungo un percorso di solamente due salite e con 1080 metri di dislivello positivo. La parte finale della prima salita sarà da "correre" con gli sci nello zaino.
La riunione tecnica per tutti gli atleti è prevista sabato sera alle 18.30, ma le manifestazioni collaterali dell’importante appuntamento agonistico inizieranno già da sabato mattina con la dimostrazione, per i bambini delle scuole medie, di un soccorso con i tecnici del soccorso alpino e con le unità cinofile del Corpo Forestale dello Stato. Le premiazioni sono previste alle 15.30 di domenica pomeriggio, gli organizzatori assicurano che anche la festa del fine gara è organizzata nei minimi dettagli.

Programma
SABATO 6 FEBBRAIO
Ore 10.30 – Incontro con i ragazzi delle scuole medie e dimostrazione di un soccorso di un sepolto da valanga
Ore 16.00 – Consegna pettorali e pacco gara – indicazioni in loco
Ore 18.30 – Briefing con descrizione tracciato, condizioni meteo e neve, materiali e proiezione filmati sul percorso.

DOMENICA 7 FEBBRAIO
Ore 6.30-8.30 – Consegna pettorali e pacco gara – zona partenza
Ore 6.30-8.45 – Punzonatura materiali – zona partenza
Ore 8.30-9 – Verifiche materiali – cancelletti di partenza
Ore 9.15 – Partenza categoria Senior
Ore 9.30 – Partenza categorie Junior e Cadetti
Ore 12-13 – Arrivo atleti
Ore 13-14.30 – Pranzo presso il tendone in zona arrivo
Ore 15.30 – Premiazioni e…molto altro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.