Pitturina: 400 al via, percorso innevato

Sabato un convegno su montagna e sport

Tutto pronto per la Pitturina Ski Race di domenica prossima, inserita nel circuito di Coppa Italia – Trofeo Scarpa e prima prova, per le categorie Senior e Master, della Coppa delle Dolomiti. Senza dimenticare che nel Comelico di assegnerà anche il titolo italiano individuale Senior. Gara sold out, non solo per la presenza di tutta la nazionale azzurra, per evidenti motivi, ma anche di tanti appassionati. Il comitato organizzatore ha deciso di chiudere le iscrizioni a quota 400 (già raggiunta) per garantire elevati standard di qualità e sicurezza. «Da un giorno all’altro le iscrizioni sono esplose, siamo passati da meno di 200 e 400 in pochissimo tempo» ha detto il coordinatore del C.O. Michele Festini. 

NEVE GARANTITA – Fino a una settimana fa il problema era la neve, sciolta da pioggia e foehn e per questo sono stati prodotti, con uno sforzo senza precedenti, 350 metri cubi di neve con i cannoni. «La cifra è per difetto, sicuramente anche qualche metro cubo in più» dice Festini. Ora il problema sembra un altro perché la neve caduta ha imbiancato tutto e per sabato sera è prevista un’altra forte nevicata. Garantita dunque la partenza da Sega Digon e pronti anche dei percorsi alternativi. Al via, oltre agli azzurri, tanti austriaci grazie al lavoro di promozione della gara e a rapporti di vicinato vecchi di secoli.

IL PROGRAMMA DI CONTORNO – La Pitturina è anche e soprattutto festa, happening. L’idea è quella di avvicinare il maggior numero di persone all ski-alp. Ecco dunque che sabato si inizierà con il Winter Comelian Tour dove alcune band folk locali gireranno per tutta la vallata suonando e cantando, per annunciare l’arrivo della Pitturina. Al pomeriggio, con inizio alle ore 17 ci sarà il famosissimo alpinista Fausto De Stefani che racconterà il suo progetto benefico in Nepal e al quale lo Spiquy Team (che organizza la gara) donerà parte del ricavato della lotteria. A seguire è in programma un dibattito tra l’atleta azzurro Michele Boscacci, Oscar Angeloni e due esponenti della Montagna Veneta, Rufus Bristot e Roberto De Martin, past president del CAI. La serata proseguirà con la consegna ufficiale dei pettorali di gara ai ‘top skiers’, in stile Giro d’Italia con tanto di foglio firme. Dopo la consegna dei pettorali sarà presentato agli atleti il percorso della Pitturina. Domenica largo ai campioni, con partenza alle ore 9.30 delle categorie Senior e Master che saranno seguiti lungo il percorso dal tifo dei partecipanti al "3° raduno Skialp" che quest’anno prevede anche la presenza delle guide alpine. I partecipanti potranno utilizzare sia gli sci d’alpinismo sia le ‘ciaspe’. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.