Pilaskyrace sprint, ed è subito Italia

Grande prova di Dennis Trento

A Pila si è disputata questo pomeriggio la prima delle tre gare di questo eccezionale week end di ski-alp. Oggi era la volta della sprint: meno di 100 metri di dislivello con una ripida salita a zig-zag con ultimo tratto a piedi e una picchiata fino al traguardo.
Dopo le qualificazioni che hanno visto il miglior tempo di Riz e della Mireja, le semifinali e le finali hanno tenuto tutti con il fiato sospeso. Grande battaglia con i primi tre di ogni batteria in finale. Le bormine ci sono tutt’e due, ma c’è anche una grande Roux, insidiata oggi dalla Mireja, e una terribile andorrena semisconosciuta. Fattostà che la Roberta Pedranzini perde uno sci in salita ed è via libera per la Roux che grazie ad un cambio rapidissimo si sbarazza della Dusautoir e della Miro. In campo maschile lo spettacolo è assicurato fin dalle semifinali nelle quali sono entrati tutti i migliori. Particolarmente combattivo Martin Riz, quest’anno fuori squadra, che dà battaglia senza timori ad atleti del calibro di Kilian e Troillet. Trento sembra all’altezza della situazione, anche Dennis Brunod c’è.
La finale viene giocata da Trento, Riz, Pellicier, Brunod, Bon Mardion e Jornet Burgada. Quest’ultimo non è più riuscito nella tattica di lasciar sfogare gli avversari nel tratto sci ai piedi per poi infilarli nel tratto di corsa in salita e così Trento ne esce per primo infilando lo schuss finale con Riz alle calcagna. Al francese Pellicier non resta che guardare da lontano l’arrivo dei due azzurri.
Domani si replica, alle 18, con la gara lunga, quella che prevede lo spettacolare passaggio in cresta fra in due Quis.

Classifica finale maschile
1. Trento Denis
2. Riz Martin
3. Pellicier Alexander
4. Brunod Dennis
5. Bon Mardion William
6. Jornet Burgada

Femminile
1. Roux Laetitia
2. Dusautoir Sophie
3. Miro Mireja
4.Martinelli Francesca
5.Essl Michaela
6.Pedranzini Roberta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.