Novità materiali dal pool meeting Ismf

Nessuna variazione dalla prossima stagione

Si è rivelato davvero interessante il meeting svoltosi ad Arvier (Ao) la scorsa settimana. Se non altro per capire come vengono prese le decisioni in seno all’Ismf inerenti i regolamenti sulle attrezzature. C’è un pool di aziende, che di fatto costituisce un gruppo di lavoro, che in collaborazione con i rappresentanti Ismf, propone e valuta le possibili migliorie da apportare al materiale da scialpinismo prendendo in considerazioni la stagione appena conclusa. E’ stata presentata una statistica con le rotture dei materiali avvenuti nelle gare Ismf della stagione 2010/11. Il dato molto curioso è che i maggiori problemi sembra averli il comparto degli scarponi, poi gli sci e per ultimi gli attacchi. Personalmente ritengo che il dato non rispecchi la realtà, in quanto la rilevazione avveniva nel parterre da parte dei giudici di gara. Ora se si rompe uno scarpone è più facile giungere all’arrivo, se a rompersi è uno sci od un attacco il ritiro è quasi inevitabile e di certo non si transita per il traguardo. Comunque sia è un inizio, un dato sul quale le aziende si sono confrontate, in modo costruttivo e volto a trovare delle soluzioni. Una volta approvata o bocciata la proposta, questa verrà valutata dalla commissione tecnica Ismf che si pronuncerà. Nello specifico queste le novità.
Sci: considerate le rotture non si è ritenuto di abbassare i pesi minimi e le lunghezze minime degli sci. Il gruppo di lavoro ha approvato di introdurre un test di rottura con parametri isonorm, anche se tutti gli sci oggi superano brillantemente i test in laboratorio. Ci vorrebbero test dinamici piuttosto che test statici, ma risulta impossibile trovare dei parametri univoci.  
Attacchi: dalla stagione 2012/13 tutti gli attacchi dovranno essere dotati del sistema di sicurezza per il bloccaggio e sbloccaggio dell’attacco. Di fatto viene resa obbligatoria la possibilità di abbassare la leva anteriore per la sicurezza in fase di discesa. Dalla stagione 2014/15 sarà obbligatorio l’uso dello ski-stopper. Si ricorda che in Italia è già vigente una legge che prevede il divieto di sciare in pista senza lo ski-stopper questo per evidenti motivi di sicurezza. Confermato infine il peso minimo sci+attacco a 750 gr per gli uomini e 700 gr per le donne
Scarponi: sempre per motivi di sicurezza è stata bocciata la proposta di abbassare l’attuale limite di peso, quindi confermati i 500 gr per gli uomini e i 450 gr per le donne. Dalla stagione 2013/14 la suola dovrà essere ricoperta al 100% da plastica o altro composito per assicurare un ottimale aggancio dei ramponi allo scarpone e la suola dovrà presentare una serie di tasselli per permettere un ottimo grip durante la fase di cammino.
Pelli di foca: simpatica la precisazione che non potranno essere usate le pelli naturali. Ci è stato raccontato infatti che in una gara si sono presentati atleti con pelli di foca di animale. Hanno subito precisato che le foche erano morte, non si sa se prima o dopo aver asportato la pelle, di fatto non saranno ammesse già dalla prossima stagione.
Queste in sintesi le novità discusse ed approvate al pool meeting Ismf per le prossime stagioni. Non si tratta di stravolgimenti, e comunque per i reali cambiamenti c’è tempo ancora qualche stagione.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.