Michele Boscacci e Laura Besseghini sbancano Premana

Sole e neve nuova: bellissima edizione della Scialpinistica Tre Signori

Numeri e livello nella splendida cornice dell’Alpe Paglio. 184 i partenti di questa tappa di Coppa Italia Trofeo Scarpa.  
Immagini da cartolina per la tappa di Coppa Italia ‘Trofeo Scarpa’, che sulle nevi lecchesi dell’Alpe Paglio ha salutato i successi di Michele Boscacci e Laura Besseghini. La fitta nevicata dell’alba ha lasciato il posto al cielo terso che ha esaltato un percorso ‘vista lago’  con 1700m di dislivello positivo per gli atleti del settore assoluto maschile e circa 1400 per la gara femminile.

LA GARA –
Oltre 200 gli iscritti per questa 35ª edizione, 184 i partenti. Gara vera sin dalle prime battute con il binomio azzurro composto da Michele Boscacci – Lorenzo Holzknecht che ha affrontato spalla a spalla le quattro salite e altrettante discese previste dai ragazzi del settore sci dell’Associazione Sportiva Premana. Il testa a testa tra i due fuggitivi si è risolto solo sull’ascesa finale che prevedeva lo striscione d’arrivo. «Sono contento – ha commentato Michele -. Con Lorenzo Holzknecht è stata una bella sfida. Sino alla fine ce la siamo giocata e sugli ultimi 150m di salita ho dovuto sprintare più volte per tenerlo dietro. La gara? Davvero bella. Era la mia prima volta a Premana da senior e ne sono rimasto piacevolmente impressionato».      

CAMBIO D’ASSETTO DECISIVO –
Qui, nonostante fosse entrato in ritardo in zona cambio, Michele Boscacci ha innestato il turbo e relegato al secondo posto un eccellente Lorenzo  Holzknecht. Terza piazza per Filippo Beccari che nel rush finale ha bruciato Thomas Martini. Nella top ten di giornata anche Denis Trento, Franco Collé, Matteo Bignotti, Norman Gusmini, Daniele Cappelletti e Stefano Stradelli.

IL TRE SIGNORI DELLE DONNE –
Al femminile, una sola donna al comando: Laura Besseghini.  Una delle tre regine dell’ultimo Trofeo Mezzalama, al suo rientro alle gare su sci e pelli ha subito imposto il proprio ritmo distanziando le dirette avversarie e presentandosi in solitaria al traguardo. «La gara mi è piaciuta moltissimo. Ben organizzata, ben tracciata e con una neve fantastica. Oggi avrei voluto essere qui con la mia partner di sempre e amica Raffaella Rossi. Lei però dovrà stare ferma ai box per un po’ causa infortunio. Raffy questo successo è tutto per te… che ti serva da stimolo per ritornare il prima possibile» il commento di Laura. Seconda piazza per un’altra valtellinese, la polivalente Lucia Moraschinelli. Medaglia di bronzo, invece, sulle spalle della trentina Federica Osler:

ANCORA OMAR OPRANDI TRA I MASTER – Per quanto riguarda invece la categoria master, successo di giornata come da pronostico per l’intramontabile Omar Oprandi.   
        
ANGELO GIANOLA (Direttore di Gara) – «Nelle ultime edizioni la neve sul tracciato era sempre al limite. Quest’anno abbiamo dovuto fare gli straordinari per mettere il percorso in sicurezza e consentire agli atleti di gareggiare senza troppe preoccupazioni. E’ andato tutto per il meglio, nonostante le concomitanze abbiamo avuto numeri, livello e soprattutto feedback incoraggianti. Un grazie di cuore quindi a tutti i volontari, agli atleti, al numeroso pubblico presente, ma anche a sponsor e istituzioni che da sempre ci sostengono».    

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.