Mezzalama Giovani, percorso impegnativo

Condizioni ideali a Gressoney

Giornata di sole con temperature primaverili anche in quota per la prima edizione del Mezzalama Jeunes: condizioni ideali rispetto alle previsioni meteo di sabato che hanno costretto la Fondazione Trofeo Mezzalama a posticipare di una settimana la partenza della XX edizione della ‘maratona dei ghiacciai’.
I ragazzi della categoria Junior hanno gareggiato lungo un tracciato di 1500 metri di dislivello positivo diluiti in quattro salite, con il tratto tecnico del canalino dell’Aquila da affrontare a piedi con gli sci nello zaino. I Cadetti e le ragazze della categoria Junior hanno corso in un percorso ridotto con 900 metri di dislivello positivo con tre salite e il medesimo tratto a piedi del canalino dell’Aquila.

JUNIOR MASCHILE – Nella prova Junior la gara si è decisa lungo la terza salita con Erik Pettavino ed Enrico Cognein che hanno rotto gli indugi iniziando ad allungare sui valdostani Mathias Trento e Andrea Dellavalle. In terza posizione Fabio Pettinà e Matteo Cuel che sino al termine della seconda salita erano spalla a spalla con i battistrada.
La squadra piemontese-valdostana di Pettavino e Cognein nell’ultima salita può amministrare il vantaggio su Trento-Dellavalle andando poi a tagliare il traguardo di Gabiet con il tempo di 2h04’30’’, Trento-Dellavalle confermano la seconda posizione 2’05’’ di ritardo. Il podio è completato dalla squadra veneta di Fabio Pettinà e Matteo Cuel. In quarta posizione si sono classificati Enrico Loss e Daniele Carobbio, Loïc Brouet e David Pérez sono quinti.

CADETTI –
Per quanto riguarda la categoria Cadetti è stata la squadra di Cogne formata dai fratelli Sébastien e Fabien Guichardaz a vincere con il tempo di 1h22’09’’ davanti a Marco Cunaccia e Michele Carelli. Salgono sul terzo gradino gli andorrani Martí Torregrosa e Sergi Casabella.

GARE FEMMINILI – Nelle Cadetti prima la squadra formata da Giorgia Felicetti e Melanie Ploner con il tempo di 1h39’42’’, alle loro spalle di classifica la svizzera Florence Buchs in coppia con l’italiana Giulia Murada. Conquistano la terza posizione Elisa Pedrolini e Alessia Re.
Tra le Junior la vittoria va alla coppia svizzera formata da Deborah Chiarello e Marianne Fatton. Le elvetiche chiudono con il tempo di 1:37’40’’. In seconda posizione si classificano Giulia Gherardi e Debora Contrio.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.