Maratona del Cielo a Christian Minoggio e Denisa Dragomir

Sulla mezza maratona sigillo di Alex Cavallar e Elisa Compagnoni

Christian Minoggio ©Maurizio Torri

Cielo terso, tantissimo pubblico e tracciato in condizioni ottimali per la 23ª edizione della Skymarathon Sentiero 4 Luglio che ha visto transitare per primi al traguardo di Santicolo due portacolori della Valetudo Serim: il piemontese Christian Minoggio e la rumena Denisa Dragomir.

Denisa Dragomir con il patron Bernardi ©Maurizio Torri

La mitica gara disegnata sulle creste delle orobie bresciane era valevole come prova unica di campionato italiano marathon e come ultima tappa di selezione per le squadre nazionali. Il vice presidente Fisky Cristiano Carpente ha quindi avuto l’onore di vestire con la maglia tricolore Christian Minoggio e Elisa Desco (giunta seconda alle spalle della rumena Dragomir).
Dal 1994 sempre la prima domenica di luglio, la maratona del cielo ha visto partire 340 atleti. Gli storici record griffati Mario Poletti (4h08’24”) e Emanuela Brizio (5h10’43”) non sono saltati, ma il numeroso pubblico accorso in Alta Valle Camonica ha potuto assistere a uno spettacolo unico. Sulla prima severa ascesa verso Cima Sellero (2744mslm), i due atleti del presidente Giorgio Pesenti hanno subito preso il largo palesando una condizione atletica stratosferica. Per loro una cavalcata trionfale tra difficili creste, tratti esposti, canalini e infine pezzi di vecchie mulattiere che li ha portati sino al traguardo di Santicolo.

Il podio maschile ©Maurizio Torri

Crono alla mano Minoggio ora è grande tra i grandi di questa storica competizione entrando di fatto tra i ‘magnifici 9’ che in 23 edizioni della Maratona del Cielo sono stati sotto il muro delle 4h18’00”. Per lui finish time di 4h13’55” che gli ha permesso di tenere dietro l’alpino Daniele Cappelletti 2° in 4h20’39”, e l’arrembante Riccardo Montani, 3° in 4h37’52”. Nella top ten di giornata anche l’esordiente Mattia Gianola 4°, Davide Invernizzi 5°, Matteo Piller Hoffer 6°, Valentino Speziali 7°, Clemente Belingheri 8°, Dino Melzani 9° e Riccardo Faverio 10°.
Al femminile terzo sigillo consecutivo e seconda migliore crono di sempre in questa gara per la rumena Dragomir in 5h14’03”. Seconda assoluta e titolo italiano per la mammina volante Elisa Desco -5h28’34”-, mentre 3ª si è piazzata la stoica skyrunner bergamasca Daniela Rota. Nella top five anche Anna Pedevilla 4ª e Martina Chialvo 5ª.

Elisa Desco ©Maurizio Torri

Sulla mezza, prima prova del circuito Lombardia Valetudo Serim, vincono il trentino Alex Cavallar in 2h5’32” e la valtellinese Elisa Compagnoni in 2h28’34”. Sui 21km (1500m di dislivello positivo), da segnalare il 2° posto di Erika Gianola 2h05’46” e il terzo di Stefano Pelamatti 2h06’30”. Il podio femminile è invece stato completato da Lorenza Combi 2h38’51” e Nadia Franzini 2h39’17”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.