Lagorai-Cima d'Asta, il maltempo non ferma la gara

Pronti i percorsi definitivi per tutte le categorie

Partirà domattina da Malga Sorgazza (1435 mt.)  la 22.edizione della classica del Tesino. Partenze tra le 8.45 e le 9.00, posticipate di mezz’ora per sfruttare la previsione di una finestra meteo meno occlusa.

PERCORSI VERI –Nonostante gli ultimi giorni di precipitazioni, nevose solo oltre i 2000 metri, il c.o. riesce a garantire il tracciato quasi completo. Verrà evitata solo Cima d’Asta, che d’altra parte richiede condizioni assolutamente sicure e visibilità completa (negli ultimi quattro anni non è mai stata toccata). Il tracciato maggiore coprirà 1600 metri positivi: quindi sarà una gara vera, risultato non così facile da ottenere in questa lunga fase di clima umido e molto mite che ha modificato il manto nevoso in profondità.  Un numero eccezionale di bandierine è stato disposto sul tracciato per far fronte a possibili momenti di scarsa visibilità. Tutti i percorsi, compresi quelli dei giovani, sono caratterizzati dalla prima salita lunga e tutta sci ai piedi.  

COPPA ITALIA GIOVANI – Quella di domani sarà la tappa conclusiva del circuito di Coppa Italia dei giovani. Massima attenzione per loro, quindi, anche se tra i Senior è confermata la pertecipazione di numerosi top skiers, alcuni dei quali già in zona dopo la Sellaronda Skimarathon di ieri sera.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.