La Transcavallo si candida per i Mondiali

Presentata la gara del 21 e 22 febbraio

A Ponte nelle Alpi è stata presentata la trentaduesima edizione della Transcavallo, gara a squadre, che si disputerà in due giorni (sabato e domenica) con l’assegnazione del secondo Memorial dedicato a Corrado Azzalini. Domenica 22 febbraio sarà in programma anche la gara riservata ai giovani per  trofei dedicati a Ernesto Mazzoran per gli junior (giunto alla nona edizione) e il ricordo, quinta edizione, di Benito Saviane per i cadetti.
«Queste ultime due nevicate – ha detto Vittorio Romor, presidente dello sci club Dolomiti Ski-Alp e direttore tecnico della Transcavallo – hanno salvato il percorso della Transcavallo in programma il 21 e 22 febbraio. Eravamo abbastanza preoccupati per l’evolversi della stagione invernale, le prime timide nevicate non garantivano la fattibilità dei percorsi di gara, solo in questi giorni abbiamo potuto confermare il regolare svolgimento della gara. In quota abbiamo circa un metro e mezzo di neve che si sta stabilizzando, in zona partenza nei pressi di Col Indes ci sono circa quaranta centimetri di neve che permetteranno agli atleti di partire e di arrivare con gli sci. C’è solo la fascia centrale che ci preoccupa, ma con i sopralluoghi in programma in questi giorni potremo disegnare in modo definitivo i tracciati della trentaduesima edizione».

CANDIDATURA – Diego Svalduz, presidente del comitato organizzatore ha infine dichiarato quello che sarà il lavoro per i prossimi mesi «Quando Corrado Azzalini – ha ricordato Svalduz – mi ha lasciato le redini della Transcavallo sapevo che sarebbe stato un lavoro difficile, ma sapevo che il direttivo e i volontari formano un gruppo compatto e valido. Proprio sull’onda della presidenza di Corrado Azzalini abbiamo voluto continuare la strada verso un progetto internazionale ambizioso e importante. Nei giorni scorsi abbiamo consegnato alla FISI la candidatura per l’organizzazione dei Campionati del Mondo nel 2017. Il progetto che sarà portato avanti con gli amici di Piancavallo prevede anche una prova di Coppa del Mondo nel 2016. I primi giorni di marzo sapremo se la Federazione Internazionale avrà accettato o meno il nostro progetto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.