La Sellaronda supera i 59 km di gara

C’e’ il vincitore 2011 Christian Insam

La Sellaronda Trail Running cambia leggermente pelle in occasione della quinta edizione che andrà in scena sabato 12 settembre. Gli organizzatori, coordinati da Diego Salvador, hanno infatti deciso di prevedere una modifica del percorso di gara, allungato di un chilometro circa nell’ultima salita da Arabba a Porta Vescovo, transitando nei pressi del rifugio Padon. Una scelta che consente agli atleti e alla competizione, valida quest’anno sia come quarta delle cinque prove delle Skyrunner Italy Series, sia come tappa del circuito Salomon Trail Tour Italia, di raggiungere i parametri di qualificazione per partecipare alla Ultra-Trail du Mont-Blanc. Il nuovo tracciato, che si svilupperà come da tradizione attorno al Gruppo del Sella, principalmente su strade forestali e sentieri, avrà dunque uno sviluppo totale di 59,050 chilometri, con un dislivello di 3378 metri.
Per il principio di alternanza del luogo di partenza e arrivo, l’edizione 2015 avrà come centro nevralgico il centro di Canazei, da dove è previsto lo start con mezzora di anticipo rispetto al passato, ovvero alle 5.30.
Una leggera modifica è stata apportata anche al tempo massimo di percorrenza, prolungato di un’ora rispetto allo scorso anno e fissato pertanto in 12 ore, con cancelli previsti a Selva, Corvara, Arabba e all’arrivo, ricordando anche lo ‘Sprint Felix’ di Selva Val Gardena, un traguardo volante posto al 17° chilometro di gara che premierà il primo concorrente che transiterà sia al maschile che al femminile.
Le iscrizioni si possono effettuare collegandosi al sito www.sellarondatrailrunning.com nell’apposita sezione e ad oggi vedono l’adesione di oltre 100 runners provenienti da tutta Italia, ma non solo. Su tutti il nome del vincitore della prima edizione, ovvero il gardenese Christian Insam, mentre gli altri big ufficializzeranno la loro presenza come sempre nei giorni pre gara.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.