La Lagorai Cima d'Asta

Vittorie di Lunger-Eydallin e Wegher-Calliari

La Lagorai Cima d’Asta del ventennio, quinta prova di Coppa delle Dolomiti e valida per l’assegnazione del titolo trentino a coppie, ha avuto come protagonista una coppia inedita, ovvero il veterano di Cornedo all’Isarco Hansjoer Lunger e l’azzurro di Sauze d’Oulx Matteo Eydallin (reduce da un Pierra Menta incompleto per il ritiro per infortunio del compagno di squadra Denis Trento), che hanno impiegato solamente 1 ora e 50 minuti per completare il percorso di 20,5 km, modificato alla vigilia per motivi di sicurezza, che proponeva un dislivello complessivo in salita e discesa di 1806 metri. Piazza d’onore, con 3 minuti e 17 secondi di ritardo l’altra coppia insolita composta dal fassano Ivo Zulian e dal fiemmese Riccardo Dezulian, mentre a 5 minuti ha concluso la coppia formata dal bellunese Mario Scanu e dal friulano Tadei Pivk. Per quanto riguarda la sfida al femminile successo annunciato delle due portacolori dello Sci club Brenta Team Maddalena Wegher ed Orietta Calliari, anche se sotto lo striscione d’arrivo hanno preceduto Sabrina Zanon e Nadia Scola di 8 secondi, un’inezia dopo una gara così lunga e impegnativa.
Non si è dunque arrivati sulla Cima d’Asta. Il presidente del Comitato Organizzatore Franco Melchiori con il suo staff tecnico al termine dell’ultimo sopralluogo di sabato per il formarsi di cumuli in quota ha preferito giustamente salvaguardare l’aspetto sicurezza delle 150 coppie iscritte, optando per un percorso alternativo, comunque ugualmente tecnico e impegnativo, con la vetta più alta e suggestiva la Cima Banca a 2726 metri.
I titoli di campioni trentini sono stati ottenuti da Ivo Zulian e Riccardo Dezulian in campo maschile, da Maddalena Wegher ed Orietta Calliari fra le donne e da Elio Bettega e Bruno Doff fra i master.
Con la Lagorai Cima d’Asta si è chiusa pure la prima fase di Coppa delle Dolomiti, con relativa classifica che tiene conto dei migliori tre risultati su cinque gare. In campo maschile il leader è il valtellinese Guido Giacomelli con 300 punti, seguito da Ivo Zulian con 260 punti e Hansjoerg Lunger con 224, mentre in campo femminile Maddalena Wegher ha 300 punti, Orietta Calliari 250 e Sabrina Zanon 240.
 
CLASSIFICA MASCHILE: 1. Hansjoerg Lunger (Ski team Fassa) e Matteo Eydallin (Cs Esercito) 1h50’55; 2. Ivo Zulian e Riccardo Dezulian (Sc Bogn da Nia) 1h54’13”; 3. Mario Scanu e Tadei Pivk (Us Aldo Moro Paluzza) 1h57’27”; 4. Ivan Antiga (Brenta Team) e Thomas Trettel (As Cauriol) 1h58’21; 5. Thomas Martini (Brenta Team) e Matteo Pedergnana (Sc Alta Valtellina) 1h59’24; 6. Alessandro Taufer (Ski Club San Martino) e Marco Canteri (Us Primiero San Martino) 2h00’53”; 7. Loris Panizza (Alpin Go Valrendena) e Marco Pancheri (Brenta Team) 2h04’54”; 8. Michael Moling (Badiasport) e Christof Niederwieser (Mountain Taufers) 2h04’54”; 9. Eugen Innerkoler (Asv Niederdorf) e Martin Elsler (Ski Team Fassa) 2h07’00; 10. Claudio Mochen e Lodovico Magnini (Brenta Team) 2h07’18”.
 
CLASSIFICA FEMMINILE: 1. Maddalena Wegher ed Orietta Calliari (Brenta Team) 2h30’16”; 2. Sabrina Zanon (Asd Cauriol) e Nadia Scola (Ski Team Fassa) 2h30’25”; 3. Elena Nicolini e Nice Bones (Sc Valle dei Laghi) 2h47’23”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.