Il Viandante a Pizzatti e Moraschinelli

Nella gara corta successi di Zugnoni-Benedetti e Brambilla

Numeri da record nonostante la pioggia per il secondo Trail del Viandante, sul Lago di Como, andato in scena oggi con pioggia battente e fango: 1.142 al via. Tre gare, tre diverse partenze, 11 comuni, 2 province, 200 volontari, oltre 30 associazioni per un unico grande spettacolo griffato Santi Nuova Olonio. Partenza di prima mattina ad Abbadia Lariana per i 237 della gara principe da 49 km (2.730 m D+), un’ora più tardi è stata la volta dei 537 della 25 km (1.370 m D+). Alle 10 la carica dei numerosissimi giovani, delle famiglie con figli al seguito che hanno sfidato pioggia battente freddo e fango per vivere in prima persona questa spettacolare domenica di sport. 

PIZZATTI BIS – Pioggia, vento, fango, un tracciato duro e muscolare non hanno messo in crisi un super Christian Pizzatti che, dopo avere stravinto la gara 2014 sui 25 km, ha alzato l’asticella e vinto questa nuova scommessa. Per il portacolori del Team Valtellina finish time di 4h51’36” che gli ha permesso di tenere dietro la stella del PT Skyrunning Fabio Congiu 5h03’39” e il mandellese Massimo Tagliaferri (5h09’48’’). Al femminile grande prova di forza per l’aprichese del Pt Skyrunning Lucia Moraschinelli capace di vincere in 5h59’42” davanti a Carolina Tiraboschi  (6h17’46”) e Graziana Pè (6h30’26”). 

ANCORA BRAMBILLA – Come da pronostico Graziano Zugnoni eD Enrico Benedetti hanno imposto un ritmo insostenibile ai diretti avversari e condotto la gara da primo all’ultimo metro. Amici, compagni di allenamento e compagni di club nelle fila del santi Nuova Olonio non hanno sprintato sotto lo striscione Diadora di Piantedo e vinto insieme con crono di 2h02’56”. Terzo assoluto il talentuoso skyrunner lecchese Erik Gianola (2h04’28”). A seguire troviamo Luca Albini e Alessandro Gusmeroli.  Al femminile, sorpasso vincente a metà gara per la campionessa lombarda di skyrunning Martina Brambilla che ha messo la freccia sulla valtellinese Raffaella Rossi e vinto in 2h20’02”. Seconda piazza per la polivalente Rossi (2h24’58”) e bronzo di giornata sulle spalle della lecchese Debora Benedetti (2h25’43”).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.