Il Sellaronda a Seletto e Sbalbi

Quasi 400 coppie al via

Sì, un fiume di ski-alper ha preso il via da Valgardena alle 18 in punto. Una serata umida con qualche nuvola ma niente di più ma soprattutto con una temperatura accettabile. Il parterre di partenza era di quelli delle grandi occasioni con nomi altisonanti. Gachet con Philippe Blanc a difendere i colori francesi. Sbalbi con Seletto per ripetere il sodalizio del Mezzalama di due anni fa, Ivo Zulian con Goetsch, copia inedita, almeno per quanto ne sappiamo noi, poi all’ultimo ecco anche Pivk con Follador, grande accoppiata, Pedrini con Boscacci Graziano. Ma molte sono le altre coppie che affollano la prima linea, quella dei big, tutte agguerrite e preparate per questo grande evento.
La partenza è spettacolare come sempre: i primi filano via veloci per andare a prendere subito la testa della gara, poi via via sfilano tutti gli altri in un’interminabile teoria.
Sbalbi è subito davanti ma Alain è un po’ attardato: sapremo poi che in avvio ha ricevuto una racchettata di punta sul quadricipite che gli ha aperto tuta, pelle e muscolo – domani dovrà essere ricucito con cura – mentre sulla prima salita si registra il grande attacco di Trettel – Dezulian. Boscacci e Pedrini rispondono e tentano di fare il buco sulla seconda salita, cosa che non riesce loro.
Al Passo Sella le posizioni non sono ancora definite, arrivano al cambio i due valtellinesi seguiti da Seletto – Sbalbi. Il valdostano riparte per primo ma fra lui e Sbalbi ci sono gli avversari. Quando Toni in uscita dalla zona di controllo si impiglia con lo sci nelle reti pensiamo che la gara sia andata e invece con un’attenta condotta di gara nella parte da percorrere a skating i due riescono ad imporsi nettamente guadagnando addirittura quasi un minuto fra il passo e il traguardo.
Un po’ più staccati transitano Goetsch e Zulian, per loro c’è il terzo gradino del podio. Poi a intervalli regolari di circa un minuto Follador e Pivk e via via gli altri.
Le bormine che hanno chiuso con un vantaggio di un quarto d’ora sulle avversarie hanno condotto praticamente un allenamento lungo in vista della gara a coppie di domenica: non dovrebbero aver speso troppo anche se qui, intorno al Sella, qualcosa si spende sempre.

classifica
1. Seletto Alain – Sbalbi Toni 3.23.50
2. Boscacci Graziano – Pedrini Daniele 3.24.44
3. Goetsch Philip – Zulian Ivo 3.26.44
4. Follador Alessandro – Pivk Tadei 3.27.30
5. Kogler Stefan – Wieland Johan 3.28.29
6. Blanc Philippe – Gachet Gregory 3.29.08
7. Beccari Filippo – Martini Thomas 3.30.05
8. Dezulian Riccardo – Trettel Thomas 3.31.30
9. Scanu Mario – Piccoli Alessandro 3.32.19
10. Tacchini Giovanni – Bulanti Marco 3.32.19

femminile
1. Martinelli Francesca – Pedranzini Roberta 3.55.12
2. Wacker Patrizia – Gruber Barbara 4.10.49
3. Rossi Raffaella – Besseghini Laura 4.22.24
4. Jellici Carla – Margoni Ketty 4.29.18
5. Mabillard Catherine – Zimmermann Andrea 4.30.24

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.