Guido Giacomelli dopo Gastlosen

Grande stato di forma per il valtellinese

Quando allo Chalet du Soldat gli altoparlanti parlavano dei passaggi in quota e annunciavano Florent Troillet in testa non ci saremmo mai aspettati di veder saltar fuori Guido dall’ultima salita. A modo suo, il Guido di sempre: da solo, a dettare il ritmo senza tatticismi né calcoli, semplicemente in testa come è sua abitudine. La ripartenza dalla piazzola è stata un po’ caotica ma alla fine lui e Trento sono riusciti a prendere la testa della gara e a non farsi più passare. Grande prestazione anche alla luce del paventato ritiro se il ginocchio non avesse funzionato a dovere. E invece eccolo qua restituito ai suoi tifosi e alla squadra azzurra in grande spolvero. Sentiamo dalle sue considerazioni i commenti all’arrivo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.