Grande attesa per gli Italiani a Vermiglio

In programma dal 12 al 14 dicembre

Fervono i preparativi a Vermiglio e al Passo del Tonale, che la prossima settimana – nel weekend del 12, 13 e 14 dicembre – ospiteranno i campionati italiani di sci alpinismo nelle specialità vertical, sprint e staffetta per le tutte le categorie. Ad oggi sono ben 400 gli iscritti alla rassegna tricolore organizzata dallo sci club Brenta Team, spalleggiato nell’occasione da Ski Alp Val di Sole, Società Impianti Presena, Pro Loco di Vermiglio e SAT di Vermiglio.

ISCRITTI – Dei 400 atleti attesi al via, 150 appartengono alle categorie giovanili, numeri che confermano la costante crescita del movimento, mentre per quanto riguarda la categoria regina saranno al via tutti i big della specialità. Tra gli attesi protagonisti ci sono quindi i vari Robert Antonioli, Michele Boscacci, Matteo Eydallin, Lorenzo Holzknecht, Pietro Lanfranchi, Manfred Reichegger, Denis Trento, Elisa Compagnoni, Martina Valmassoi, Luca Faifer, Nadir Maguet, Alessandra Cazzanelli, Martina De Silvestro, Valentino Bacca, Pietro Canclini, Erik Pettavino, Giulia Compagnoni, Alba De Silvestro, Giorgia Dalla Zanna, Erica Rodigari, Denis Trento, Filippo Barazzuol, Thomas Martini, Birgit Stuffer, Katia Tomatis, Federica Osler, Corinna Ghirardi e il detentore della Coppa del mondo Damiano Lenzi.

PERCORSI – Intanto, il comitato organizzatore e il direttore di gara Rino Pedergnana stanno lavorando alla cura dei dettagli dei percorsi di gara. La sprint di venerdì 12 dicembre, che aprirà la tre giorni tricolore e interesserà la pista Valena e la zona dello snowpark, prevede 80 metri dislivello, con un tratto in salita, un tratto a piedi e successiva discesa, con prova di qualificazione e successive batterie ad eliminazione, seguendo la formula d elle sprint dello sci di fondo. La gara Vertical di sabato 13 dicembre, invece, si disputerà sulla pista Valbiolo-Contrabbandieri, le cui condizioni di innevamento offrono le necessarie garanzie. Il percorso si differenzia per le varie categorie, con 350 metri di dislivello per i cadetti, 450 metri di dislivello per junior e donne e 660 metri per senior e master.
Il tracciato della staffetta di domenica 14 dicembre, infine, verrà deciso solamente nei giorni dell’immediata vigilia. L’idea del comitato organizzatore era quella di disputare la prova nell’abitato di Vermiglio, soluzione attualmente non praticabile a causa della mancanza di neve.
«Giovedì prossimo faremo una prima valutazione – spiega il direttore di gara dei campionati italiani Rino Pedergnana – Sarebbe bello portare la gara in paese per il pubblico e per garantire alla stessa ancora maggiore spettacolarità. Tutto dipende dal meteo».
L’alternativa, ad ogni modo, è già pronta, grazie a un percorso ricavato sulla medesima pista della prova sprint. I metri di dislivello da affrontare per ogni frazionista saranno 180, con un doppia salita e relativo cambio pelli, per una percorrenza totale a frazione di circa 12 minuti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.