Giacomelli-Holzknecht campioni d'Italia

Il meteo penalizza la giornata, e così a Cima d'Asta non si va in vetta

Tempo da lupi in partenza, poi nevischio e nebbia durante tutta la girnata, che condizionano la visibilità e costringono a ridurre il percorso. I due valtellinesi però si esaltano e conquistano il titolo a mani basse. Guido c’è, e lo dimostra a modo suo, da fenomeno qual’è. ‘Holz’ non è da meno e alla fine i due si regalano una giornata da campioni. Martinelli e Pedranzini completano la festa Valtellinese conquistando l’ennesimo scudetto tricolore.
Al via nonostante la pessima giornata si sono presentate 150 squadre. Hanno aperto la kermesse i giovani, ed un altro valtellinese, questa volta si tratta di Faifer, festeggia conquistando il gradino più alto del podio. Ci pensa invece Stradelli dell’Asiva a rompere l’egemonia aggiudicandosi la categoria Juniores. Tutto come da pronostico tra le ragazze con le vittorie della Piccagnoni negli juniores e Dalla Zanna nei Cadetti. Da Malga Sorgazza prendeva il via la gara dei Senior e Master. Nelle inversioni che portano al Brentari al comando si presenta Lenzi, tallonato dal suo compagno Reichegger, Giacomelli in quinta posizione rimane coperto, sornione controlla la gara e sembra attendere il momento propizio per sferrare l’attacco. Holz dimostra carattere e ritrova la condizione al momento giusto, si attacca alle code e come un segugio non molla il suo compagno. Prendono così il comando nella salita di Forcella Magna e si rendono protagonisti di una progressione che non lascia modo a nessuno di rientrare. Transitano così nell’ultima salita in Val di Fumo con un rassicurante margine che amministrano senza prendere rischi nell’ultima discesa. Ottimo secondo posto per Lenzi e Reichegger, e a conferma dello stato di grazia Lanfranchi e Pedrini si prendono un bronzo che vale oro. Eydallin incappa in una giornata no e con Trento chiudono quarti, al quinto posto Trettel e Follador compiono la loro impresa. Francesca e Roberta ci sono, gara perfetta la loro, tirano da subito un gran passo imponendo un ritmo serrato. Gloriana Pellissier si attacca alle code delle due battistrada, non fa altrettanto Corinne Clos e alla fine pagheranno tre minuti. Completano il podio Martina Valmassoi e Jennifer Senik. Si apre la settimana del Pierra ed i messaggi che arrivano da Cima d’Asta sono confortanti. Ne vedremo delle belle.

Classifica maschile

1 Giacomelli/Holzknecht 1.42.10
2 Reichegger/Lenzi 1.44.14
3 Pedrini/Lanfranchi 1.44.31
4 Eydallin/Trento 1.47.21
5 Follador/Trettel 1.48.52

Classifica femminile

1 Martinelli/Pedranzini 2.09.12
2 Pellissier/ Clos 2.12.28
3 Valmassoi/Senik

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.