Facchinelli all'Elbrus… per la ricerca scientifica

Il Cerism studia le reazioni fisiologiche in gara ad alta quota

Marco Facchinelli, uno dei più forti skyrunner italiani, domani e il 9 maggio sarà impegnato nel Red Fox Elbrus Race 2013. L’atleta trentino prenderà parte, sulla montagna più alta d’Europa, l’Elbrus (5.642 m), a ben due competizioni estreme per la quota a cui si svolgono: un Vertical Km valido come prima prova delle World Series di skyrunning, e una seconda gara con partenza a quota 2.300 e arrivo sul tetto del continente, a 5.640 metri di altezza. Il Red Fox Elbrus Race 2013 si tiene per la quinta volta. Ogni anno più di 200 tra i migliori alpinisti, skyrunner, ski-alper, fondisti e atleti polivalenti provenienti da tutta Europa, da Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda, si sfidano per prevalere sul percorso che durante il regime comunista sovietico veniva utilizzato come griglia di scrematura per le spedizioni himalayane. La partecipazione di Marco Facchinelli sarà anche l’occasione per consentire al Cerism di Rovereto approfondite valutazioni scientifiche sulle reazioni fisiologiche e psicofisiche allo sforzo in altissima quota. I dati raccolti potranno essere confrontati con quelli frutto di sperimentazioni effettuate prima della partenza in laboratorio a quote simulate. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.