Ecotrail del Gran Sasso a Carlo Colaianni

Nella gara rosa a segno Raffaella Tempesta

Domenica scorsa Fonte Cerreto-Assergi, nell’Aquilano, in programma la dodicesima edizione dell’Ecotrail del Gran Sasso. Di trail questa manifestazione, organizzata dall’associazione Smile&Go, ha solo il nome, infatti i passaggi tecnici oltre i 2000 metri unitamente all’asprezza del tracciato (1400 metri di dislivello in meno di 14km) la rendono una delle competizioni più tecniche del circuito Parkstrail del centro Italia. Tanta gente lungo il tracciato e un magnifico sole hanno caratterizzato lo scenario della competizione svoltasi su un percorso di gara che in gran parte ricalca (in versione ridotta in termini di chilometraggio e dislivello) quello della Gran Sasso Skyrace teatro a fine luglio dei campionati mondiali U-23.
Vittoria per distacco di Carlo Colaianni (Team Tecnica-Bogn da Nia) che con il tempo di 1h41’ ha preceduto Donatello Di Sante (Parkstrail Promotion) e Pierino Barbonetti (Runners Chieti). Nella gara rosa vittoria della reatina Raffaella Tempesta (Terminillo Trail) che ha chiuso in 2h03’ davanti a Nataliya Shablista (GS Celano) e alla piemontese Mara Calorio (Atletica Cumiana Stilcar). Tempesta e Colaianni si sono aggiudicati anche il Km verticale, all’interno della gara, il primo, cronologicamente parlando, di tutto l’Appennino, nato nel 2004.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.