Due webinar gratuiti su sicurezza, restrizioni e nuove prospettive dello skialp

© Alice Russolo

La Scuola di Alpinismo Mmove promuove due webinar gratuiti sul boom di interesse per lo scialpinismo che si è verificato nelle ultime settimane e il problema sicurezza. Negli appuntamenti online del 23 dicembre e del 29 dicembre alle 17.30 aziende di riferimento e specialisti del settore, tra i quali il Collegio delle Guide Alpine Trentino, Aineva, Ortovox Italia, 100-One, Gialdini e INUP Tourism, si confronteranno su questo fenomeno emergente e sugli effetti sulla sicurezza in montagna.

PER PARTECIPARE: https://register.gotowebinar.com/rt/6387615412314814990

A seguire pubblichiamo il programma e le modalità di partecipazione.

 

1° WEBINAR: 23.12 ore 17.30

– Premessa sullo scenario odierno dello scialpinismo

Presentazione del webinar da parte del moderatore e della situazione attuale in Italia

– Chi sono i nuovi utenti e come si comportano
Statistiche web e nuovi scialpinisti
Nuove tendenze sul territorio trentino e nazionale
Esperienze nei negozi di outdoor
Accenni su incidenti e problematiche

– Domanda-risposta agli utenti in diretta

 

2° WEBINAR: 29.12 ore 17.30

– Rischi soggettivi e rischi oggettivi
Rischi e pericoli per utenti delle piste non battute e uso del kit di autosoccorso
Esperienze sul campo
Esperienze negli anni con i Safety Camp

– Approfondimento regole di “buona condotta” nello sci alpinismo
Regole basilari – scelta itinerario, preparare l’attrezzatura e leggere i bollettini valanghe
Segnali di pericolo prima di partire

– Domanda-risposta agli utenti in diretta

 

MODERATORE:

Ruggero Bontempi – Giornalista e moderatore del webinar

 

RELATORI:

Mauro Girardi – Direttore Scuola di Alpinismo Mmove

Martino Peterlongo – Presidente del Collegio Guide Alpine Trentino

Gianluca Tognoni – Esperto nivologico di Aineva

Marco Mason – CEO INUP Tourism

Manuel Lugli – Ortovox Italia

Fabio Degasperi – Titolare 100-One

Matteo Massardi – Titolare Gialdini Srl

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.