Domenica al via la Lagorai Cima d'Asta

Forse in gara anche Mireia Miro'

Tutto pronto la ventiduesima edizione della scialpinistica Lagorai Cima d’Asta in programma domenica prossima. La gara, assegnerà i titoli di campioni trentini di scialpinismo singolo alle categorie: Cadetti, Junior, Senior e Master, donne e uomini. E’ valida anche quale settima prova del circuito di Coppa Italia-Trofeo Scarpa e per una nuova e singolare combinata con la competizione, che si disputerà il 7 aprile, Hohe Tauren Trophy, sui monti Tauri in Austria.

ANCHE MIREIA AL VIA? – Tra le novità di questa edizione c’è la visita della campionessa di sci alpinismo spagnola Mireia Mirò arrivata in Trentino lunedì 4 marzo. La Mirò, che solo sabato deciderà se partecipare alla gara, ha visionato e provato il tracciato della Lagorai Cima d’Asta assieme a Franco Melchiori e alla dirigente dello Ski Team Lagorai e delegata ISMF Rebecca Vernon. Franco Melchiori, ideatore della Lagorai Cima d’Asta e da sempre responsabile del percorso, ha fatto letteralmente da guida (la sua professione è guida alpina) alla scialpinista spagnola sul percorso. Complice la bella giornata, con uno splendido sole e i tepori primaverili, la Mirò ha potuto godere di un paesaggio da cartolina sulle montagne del Tesino.

I FAVORITI – Intanto stanno arrivando al comitato organizzatore lo Ski Team Lagorai le altre iscrizioni. Al via ci saranno atleti di: Spagna, Austria, con i big della nazionale di questo paese, Germania, Turchia, Slovenia e Italia.
Tra i nomi di spicco lo sloveno Nijec Kuhar gli austriaci della nazionale Martin Islitzer e Daniel  Rhringher. Tra gli italiani spiccano i nomi di Filippo Beccari, e del falcadino Alessandro Follador. Tra gli iscritti il valtellinese della nazionale italiana Lorenzo Holzknecht, con ambizioni di vittoria. E’ affezionato alla gara di casa Mirco Mezzanotte, soprannominato il camoscio del Tesino, che pur gareggiando poco, farà valere la sua classe, almeno per le posizioni di rincalzo. Mezzanotte vinse la gara di casa nel 2002, nel 2005 e nel 2007. Un altro grande del passato, al via in Malene, primo sulle vette del Tesino nel 1993, 1996 e 1999 è Omar Oprandi. Ma il nome storico che salta agli occhi è quello dell’inossidabile Carlo Zanon. Il fiemmese, oggi dirigente della Cauriol, vinse in coppia con Luigi Denardin la seconda edizione della Lagorai Cima d’Asta del 1991 e la terza del 1992. In campo femminile si è iscritta stamani la campionessa lombarda Francesca Martinelli, che ben conosce la Cima d’Asta e la vinse nel 2008 e nel 2011.

INCOGNITA METEO – Per quanto riguarda il percorso c’è la conferma del tracciato originale, ma ne è pronto uno alternativo se le condizioni fossero di brutto tempo. «Siamo ottimisti – dice Sergio Santuari il capo dell’organizzazione – perché la tendenza del tempo per domenica 10 marzo ci dà buone speranze di fare la gara in condizioni favorevoli e quindi da salire in vetta al Cima d’Asta. E’ chiaro che prima di tutto conta la sicurezza del tracciato per i concorrenti, ma noi ci crediamo. L’ultima volta che siamo riusciti a fare con la gara la cima d’Asta correva l’anno 2008, speriamo». Il via da Malga Sorgazza: alle 8.15 i giovani Junior e Cadetti, alle 8.30 i Senior e i Master. A Pieve Tesino ci sarà la cerimonia di premiazione alle 14.30. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.