Ricognizione in Val Lasties

Questa mattina abbiamo risalito la Val Lasties da Pian Schiavaneis fin sotto il canale che scende dalla Forcella Pordoi per confluire in quello che scende da Piz Boé. Quest’ultimo sarà infatti percorso in discesa dagli atleti che parteciperanno alla famosa Skyrace. Pressoché asciutto salvo qualche piccolo nevaio in alto il tracciato della discesa si presenta perfetto stato, già segnalato da questa mattina, costituisce a detta di molti il tratto fondamentale della gara: quello che farà la differenza e caratterizzerà la classifica finale. Il sentiero così come lo abbiamo visto noi è persin troppo facile: con ogni probabilità i migliori non lo sfioreranno nemmeno scendendo in linea di massima pendenza fra ghiaia, terriccio e le insidie dei detriti dolomitici.
Ci sarà battaglia in questo tratto e sicuramente un grande spettacolo.
Sono quasi 700 gli iscritti e scorrendo la lista troviamo Tacchini, Larger, Fazio, Dapit, Tavernaro più una nutrita schiera di stranieri fra i quali potrebbe nascondersi qualche out sider di giornata.
Non ci sono gli spagnoli che sono rientrati in massa poiché oggi a casa loro si disputa una gara importante. Nelle donne attenzione ad Angela Mudge, autentica volpona di queste skyrace, anche se domani dovrà vedersela con la fortissima Laetitia Roux che all’ultimo ha deciso di gareggiare anche nella skyrace dopo aver vinto il Vert di ieri. In gara anche la Gross Annemarie che conosciamo per le sue prestazioni nello ski-alp.
Se il tempo sarà ancora clemente la nostra postazione domattina dovrebbe essere in vetta al Piz Boé…

650 i partenti e sarà ancora grande skyrunning

Alle ore 8.30 il via nel centro di Canazei a quota 1450, salita a Passo Pordoi a quota 2238, quindi il ghiaione che sbuca alla Forcella del Pordoi a metri 2829.
Di qui fino alla vetta del Piz Boé (m 3152). Quindi passaggio al Rifugio Boè e discesa verso la Val di Lasties fino al Rifugio Pian di Schiavaneis (m 1850) e di qui fino al traguardo in centro a Canazei.
Scorrendo l’ordine di partenza possiamo tentare di fare delle previsioni: l’assenza di alcuni spagnoli ritornati in patria dovrebbe favorire  Dennis Brunod che ancora una volta dovrà vedersela con Hernandez.
Da non trascurare nomi come Dapit e Pivk. Al via anche Jean Pellissier già vincitore della gara dieci anni fa.
Fra le donne la lotta dovrebbe essere ristretta alla Confortola e alla Mudge: nell’ordine di partenza non vediamo chi potrebbe insidiarle…
Tempo permettendo la nostra redazione mobile sarà piazzata nella parte conclusiva della salita al Piz Boè per fare gli scatti più suggestivi.

Iscriviti alla newsletter


Mulatero Editore utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per inviare newsletter, fornire aggiornamenti ed iniziative di marketing.
Per informazioni sulla nostra Policy puoi consultare questo link: (Privacy Policy)

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Abbonati a Skialper

6 numeri direttamente a casa tua
35 €per 6 numeri

La nostra sede

MULATERO EDITORE
via Giovanni Flecchia, 58
10010 – Piverone (TO) – Italy
tel ‭0125 72615‬
info@mulatero.it – www.mulatero.it
P.iva e C.F. 08903180019

SKIALPER
è una rivista cartacea a diffusione nazionale.

Numero Registro Stampa 51 (già autorizzazione del tribunale di Torino n. 4855 del 05/12/1995).
La Mulatero Editore è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 21697

Privacy Preference Center

X