Domani il Piz Boé

Ricognizione in Val Lasties

Questa mattina abbiamo risalito la Val Lasties da Pian Schiavaneis fin sotto il canale che scende dalla Forcella Pordoi per confluire in quello che scende da Piz Boé. Quest’ultimo sarà infatti percorso in discesa dagli atleti che parteciperanno alla famosa Skyrace. Pressoché asciutto salvo qualche piccolo nevaio in alto il tracciato della discesa si presenta perfetto stato, già segnalato da questa mattina, costituisce a detta di molti il tratto fondamentale della gara: quello che farà la differenza e caratterizzerà la classifica finale. Il sentiero così come lo abbiamo visto noi è persin troppo facile: con ogni probabilità i migliori non lo sfioreranno nemmeno scendendo in linea di massima pendenza fra ghiaia, terriccio e le insidie dei detriti dolomitici.
Ci sarà battaglia in questo tratto e sicuramente un grande spettacolo.
Sono quasi 700 gli iscritti e scorrendo la lista troviamo Tacchini, Larger, Fazio, Dapit, Tavernaro più una nutrita schiera di stranieri fra i quali potrebbe nascondersi qualche out sider di giornata.
Non ci sono gli spagnoli che sono rientrati in massa poiché oggi a casa loro si disputa una gara importante. Nelle donne attenzione ad Angela Mudge, autentica volpona di queste skyrace, anche se domani dovrà vedersela con la fortissima Laetitia Roux che all’ultimo ha deciso di gareggiare anche nella skyrace dopo aver vinto il Vert di ieri. In gara anche la Gross Annemarie che conosciamo per le sue prestazioni nello ski-alp.
Se il tempo sarà ancora clemente la nostra postazione domattina dovrebbe essere in vetta al Piz Boé…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.