Daniel Antonioli re delle Grigne

Sua la vittoria alla Zacup, Cardone super tra le donne

Giornata spettacolare oggi sulle Grigne ad accogliere i 400 corridori del cielo che si sono dati appuntamento per la terza edizione della Zacup Skyrace, che con i suoi 27 km e 2.650 metri di dislivello ripercorre i sentieri selvaggi  e spettacolari delle montagne lecchesi, raccogliendo simbolicamente l’eredità del trofeo Scaccabarozzi. 
 
CRONACA – Complice una giornata soleggiata e una temperatura frizzante gli atleti si sono dati subito battaglia e già al primo passaggio al rifugio Riva la situazione era ben delineata. La prima parte corribile ha permesso al trio di testa composto da Daniel Antonioli, Mattia Gianola e Franco Sancassani di guadagnare un piccolo margine sugli inseguitori. Il forcing di Antonioli è stato subito determinante. Al passaggio di Passo dello Zapel si è presentato con circa 2 minuti di vantaggio e non c’è stata più storia. Il campione di winter triathlon é transitato in due ore nette al Brioschi per poi involarsi in solitaria al traguardo con un tempo di 2:56:17. Grande prestazione e seconda piazza per il giovane premanese del Team Crazy Idea Mattia Gianola che ha condotto una gara perfetta dimostrando ancora a tutti il suo valore. Per lui un tempo di 2:58.45 ! Terza posizione per l’atleta di casa e del Team Pasturo Davide invernizzi. Da sottolineare che il podio di quest’oggi è andato a tre atleti valssasinesi. Nella top ten di giornata da ricordare anche gli ottimi piazzamenti di Walter Trentin, Franco Sancassani, Stefano Butti, Clemente Belinghieri e Erik Gianola.
DONNE – Nella gara in rosa la vittoria è stata contesa fino all’ultimo. Le due compagne di squadra del Team Valetudo Skyrunning Italia  Emanuela Brizio e Debora Cardone hanno corso insieme tutta la prima parte di gara. Al Brioschi solo 10 secondi le separavano. In discesa la Cardone ha innestato la marcia e si è presentata al traguardo con un vantaggio di quattro minuti sull’inossidabile Emanuela Brizio. Terza piazza per la polivalente atleta del team Alta Valtellina Raffaella Rossi che ha corso una gara perfetta gestendo al meglio il tempo. Chiudono la top five una ben ritrovata Chiara Gianola del team La Sportiva e Debora Benedetti del Team Pasturo. «Fantastico non aggiungo altro – ha detto l’organizzatore Alberto Zaccagni – . Tanti atleti appartenenti al comitato organizzatore del Team Pasturo si sono classificati nelle prime posizioni. Sole, tanti spettatori. Ancora una volta ha vinto lo sport nel ricordo di mio fratello Andrea e Dario Busi».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.