Damiano Lenzi e Margit Zulian padroni della EPIC

Vincono la prima edizione della tre giorni di gare

Damiano Lenzi e Margit Zulian: sono loro a iscrivere per primi il loro nome nell’albo d’oro del La Sportiva EPIC Ski Tour. Domenica mattina ultima tappa al Passo Pordoi: altra prova con bel tempo, ma di nuovo al freddo. C’è attesa per la partenza ad inseguimento. Tocca per prime alla donne: Margit Zulian ha un margine di 1’25” su Elena Nicolini, gestisce bene il vantaggio in avvio e finisce in progressione, andando a chiudere con oltre 3’. Piazza d’onore per Elena Nicolini che decide di non forzare: non ancora al top per i postumi dell’influenza, in settimana deve anche partire con la Nazionale per la lunga trasferta pirenaica. Cambio invece al terzo posto. La slovena Karmen Klancnik va fortissimo nei tratti a piedi, alla fine segna il miglior crono di tappa, supera Dimitra Theocharis e sale sul terzo gradino del podio.
Un po’ lo stesso copione al maschile. Damiano Lenzi parte con un vantaggio di 50”, ma non vuole rischiare, forza subito sulla prima salita e passa al cambio con oltre un minuto. Il primato è in cassaforte ed è passerella solitaria sul traguardo (anche con il miglior tempo di tappa). La lotta è serrata invece per il secondo posto: in partenza sono solo sei i secondi tra Matteo Eydallin e Martin Stofner. Il piemontese prova ad attaccare, ma l’altoatesino non molla. Vicinissimi al primo passaggio, incollati nel finale, ma lo spunto è di Eydallin, con terzo Stofner, staccato nella generale ancora di 6 secondi (i due fanno segnare, infatti, stesso tempo di tappa). Quarta piazza per Nadir Maguet, quinto Nejc Kuhar, sesto Pietro Lanfranchi, settimo Thomas Trettel, ottavo William Boffelli, nono Patrick Facchini, con lo spagnolo Rullan Estrelles a completare la top ten.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.