Coppa del Mondo, gli azzurri per Courchevel

Sabato individuale, domenica vertical

Dopo Verbier, subito Courchevel per la seconda tappa di Coppa del Mondo ISMF. Gli azzurri arriveranno in Savoia venerdì mattina, giusto il tempo per fare un allenamento defaticante in vista della prova individuale prevista per sabato mattina, seguita il giorno successivo dal vertical.

OTTIMISMO ANGELONI – «A Verbier abbiamo dimostrato – ha detto Oscar Angeloni, direttore tecnico della nazionale – di essere una squadra molto forte. Anche le altre nazioni sono competitive, ma piazzare in classifica otto atleti nei primi quindici ci stimola a lavorare ancora meglio. Kilian, Jacquemoud, e Bon Mardion gareggiano ad altissimi livelli, ma Boscacci e Antonioli hanno confermato che sono all’altezza di combattere per le prime posizioni. Inoltre abbiamo visto la tenacia e la forza di Damiano Lenzi che nella gara Vertical è salito di prepotenza sul podio. Inoltre non dobbiamo dimenticare il capitano della squadra, Manfred Reichegger che riesce sempre a essere nelle primissime posizioni. Eydallin forse deve trovare lo stato di forma ideale, ma con il settimo posto nella gara individuale ha fatto capire che se le cose girano per il verso giusto una medaglia di metallo pregiato non è poi così lontana».
«In campo femminile – ha concluso Angeloni – dobbiamo crescere, ma le nostre ragazze sono motivate e hanno voglia di fare fatica, anche se stare davanti a Laetitia sembra per tutti un sogno, è veramente imprendibile!»

GIOVANI FRECCE – Nella categoria Junior ci sono state le conferme di Alba De Silvestro e di Federico Nicolini. «Abbiamo i miglior atleti Junior – ha detto Nicola Invernizzi – responsabile del settore giovanile – la De Silvestro e Nicolini nel weekend svizzero non sono mai scesi dal podio, Federico addirittura si è messo due medaglie d’oro al collo. Inoltre Giulia Compagnoni ha vinto la Vertical proprio davanti ad Alba dimostrando di essere anche lei in ottima forma».
Il programma della Coppa del Mondo di Courchevel inizierà venerdì pomeriggio con la cerimonia d’apertura, sabato mattina di correrà la prova individuale su un percorso di 1700 metri di dislivello e quattordici chilometri di sviluppo. Domenica si disputerà la prova Vertical con 500/600 metri di dislivello a seconda delle categorie, lo sviluppo è di circa 3,2 chilometri.

Senior maschile – Manfred Reichegger, Matteo Eydallin, Damiano Lenzi, Lorenzo Holzknecht, Pietro Lanfranchi, Michele Boscacci, Robert Antonioli, Davide Galizzi, Filippo Barazzuol
Senior femminile – Elena Nicolini, Martina Valmassoi
Espoir maschile – Nadir Maguet
Espoir femminile – Alessandra Cazzanelli, Martina De Silvestro
Junior femminile – Alba De Silvestro, Giulia Compagnoni, Erica Rodigari
Junior maschile – Federico Nicolini, Luca Faifer, Gianluca Vanzetta, Pietro Canclini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.