CCC, si riparte dal terzo posto di Cavallo

Il via venerdì mattina da Courmayeur, domani la OCC

Venerdì, alle 9,15, sarà l’ora della CCC, la Courmayeur-Champex-Chamonix (101 km e 6.100 m D+), l’ultima delle prove UTMB prima della gara regina. Nell’anno dell’UTMB stellare, con il più alto livello di atleti mai registrato, le gare ‘minori’ non sono da meno. Ne è la prova, oltre alla TDS in corso proprio in queste ore, la CCC.

UOMINI – Al via il vincitore dell’ultima UTMB, il francese Ludovic Pommeret, ma anche l’australiano Ryan Sandes, vittorioso alla Western States 2017 e con un curriculum notevole (tranne all’UTMB…), il francese Erik Clavery, già campione del mondo IAU di Trail, il britannico Tom Owens (forse la CCC è un po’ troppo lunga per lui?). Occhi puntati anche sullo statunitense Hayden Hawks, del quale oltreoceano si dice un gran bene. Nella pattuglia americana ci sono anche Ryan Bak e Jorge Maravilla. Rachid El Morabity, cinque volte vincitore della Marathon des Sables, è già arrivato secondo l’anno scorso nella OCC, poi una menzione la meritano il francese Aurelien Collet, terzo qui nel 2013 e, naturalmente, Giuliano Cavallo, terzo l’anno scorso e ormai uno specialista della CCC dopo il settimo posto del 2015. Prestazioni sempre migliori… Tra le possibili sorprese anche l’islandese Thorbergur Jonsson e il neozelandese Vajin Armstrong. Ma questi sono solo alcuni dei nomi ‘papabili’, perché attorno al Monte Bianco ci sono sempre tante sorprese.

DONNE – Il nome d’obbligo è quello di Nathalie Mauclair, già vincitrice dell’UTMB 2015 e della TDS nel 2013 e due volte campionessa del mondo. Che dire di Maite Maiora? La spagnola va forte su distanze più brevi e nel 2017 ha vinto a Zegama ma… Tra le spagnole da tenere d’occhio anche Azara Garcia. La pattuglia americana presenta Clare Gallagher, vincitrice della Leadville nel 2016, e Cassie Scallon. Tra le spagnole da segnalare inoltre Anna Comet ed Eva Moreda.

ITALIANI – Nutrita la pattuglia azzurra al via. Oltre a Cavallo, tra gli uomini risultano iscritti l’italo-argentino Pablo Barnes, Ernesto Ciravegna, Giulio Piana, Christian Pizzatti, Francesco Rigodanza. Tra le donne: Daniela Bonnet, Virginia Oliveri (nona l’anno scorso) e Francesca Pretto (nel 2017 prima alla Trans d’Havet e all’Ultrabericus, seconda al Cortina Trail).

DOMANI LA OCC –
Domani alle 8.15 al via la OCC, la Orsières-Champex-Chamonix, nata nel 2014 e ‘gara veloce’ nel ventaglio UTMB, con 56 km e 3.500 m D+. Anche se ancora non ha il fascino delle altre prove UTMB, il livello diventa sempre più competitivo. Da guardare soprattutto la gara femminile con la statunitense che ha riscritto la storia dell’UTMB, Rory Bosio, la connazionale Emily Petersen, Emelie Forsberg e Yngvild Kaspersen tra le altre. Al maschile, occhi puntati sullo svizzero Marc Launstein, il giapponese Ruy Ueda e il francese Thibaut Baronian. Tra gli spagnoli Dabid Coma e Dani Garcia. Pattuglia francese come sempre nutrita con Thibaut Gavrier, Nico Perrier e Manu Gault tra gli altri. Da segnalare che correrà anche il nepalese Dawa Sherpa, primo vincitore dell’UTMB nel 2003. Tra gli italiani, Davide Ansaldo, Riccardo Borgialli, Davide Cheraz, Christian Modena.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.