Barazzuol e Martinelli super alla Skialp Val Rendena

Pierantoni e Besseghini al comando del Crazy Skialp Tour

Nonostante le numerose concomitanze di questo primo weekend di marzo la terza tappa del Crazy Skialp Tour, al cospetto del Gruppo del Brenta, ha visto al via ben 230 concorrenti. Se poi si contano i 450 del raduno non competitivo, alla kermesse proposta dall’Alpin Go Val Rendena del presidente Matteo Campigotto hanno gareggiato qualcosa come 680 scialpinisti.

PERCORSO – Viste le abbondanti nevicate dei giorni scorsi, si è optato per un percorso alternativo, sfruttando la vicinanza degli impianti. Un tracciato indubbiamente più sicuro, bello da seguire per il numeroso pubblico, ma comunque tecnico e spettacolare per gli atleti. Per tutti partenza in località Prà Rodont. Gli uomini dovevano affrontare un dislivello positivo di 1600 m spalmato su ben 4 ascese, la seconda delle quali con tanto di tratto a piedi. Crestina anche per le donne, ma una salita in meno per un dislivello positivo totale di 1.400 m.

GARA UOMINI – Pronti via e, come da pronostico, il piemontese Barazzuol si è messo davanti a dettare il ritmo al resto del gruppo. Alle spalle dell’azzurro di specialità, il trentino Davide Cappelletti provava a tenere a debita distanza un motivato Davide Pierantoni. Se la leadership non è mai stata in discussione, la lotta per la seconda piazza è entrata nel vivo sulla spettacolare discesa che dalla terrazza del Doss del Sabion portava verso la malga Brogn da l’Ors. Qui il veneto del Team Crazy, nonostante un problema di materiale, ha buttato le punte in alto senza paura e guadagnato secondi preziosi al suo diretto avversario. Senza prendere rischi eccessivi, Barazzuol ha vinto la gara in 1h06’53”. Pierantoni e Cappelletti sono invece rimasti insieme sino alla fine per giocarsi le posizioni da podio allo sprint; sprint che ha premiato Pierantoni in1h08’22”. Sei secondi più tardi è transitato sotto lo striscione Crazy Idea anche l’alpino di stanza al Passo del Tonale. A seguire troviamo Christoph Niederwieser che nell’ordine ha messo dietro Andrea Panizza, Manuel De Gasperi, Ivan Antiga, Michele Maccabelli, Loris Panizza e Gil Pintarelli.

GARA DONNE – Al femminile la rientrante Francesca Martinelli si è guardata le spalle da Laura Besseghini che, per nulla provata dai 2800 m della Monterosa Skialp corsa e vinta solo qualche ora prima, ha dimostrato di essere in grande spolvero. Alle loro spalle, Corinna Gherardi ha avuto il suo bel da fare nel riconquistare la terza piazza ai danni di una talentuosa e quanto mai agguerrita Bianca Balzarini. Crono alla mano, Martinelli ha vinto in 1h50’21” davanti a Besseghini -1h53’24”- e Gherardi -1h54’54”-. Nelle posizioni che contano anche Balzarini 4ª e Beatrice De Florian 5ª.

NELLE CATEGORIE – Per quanto riguarda i primi posti di categoria, negli Espoir il successo di giornata è andato a Bianca Balzarini e Gabriele Fedrizzi. Nei master i più veloci sono stati Bice Bones e Camillo Campestrini.

RANKING – Alla luce di quest’ultimo risultato, Laura Besseghini consolida la propria leadership al femminile, mentre nella graduatoria maschile balza al comando Davide Pierantoni. Prossime tappe, la Valtartano Skialp, in calendario per domenica 15 marzo e poi gran finale con premiazioni di circuito la settimana successiva, domenica 22 marzo, a Oropa (Biella) con il Periplo del Monte Rosso. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.