Adamello Ultra Trail, vittoria per due

Insieme sul traguardo Jimmy Pellegrini e Oliviero Bosatell

Vittoria per due all’Adamello Ultra Trail con l’altoatesino di Egna Jimmy Pellegrini e il bergamasco di Valgandino Oliviero  Bosatelli che hanno tagliato insieme il traguardo di piazza IV Luglio a Vezza d’Oglio dopo una cavalcata di 170 km (9500 m D+). A completare il podio, terzo assoluto dopo il posto d’onore calcato nel 2014, Alex Rabensteiner che, per buona parte di gara era stato al comando spalla spalla con Pellegrini.
82 eroi ai nastri di partenza di questa gara disegnata sui sentieri, le vette e i borghi ai confini tra Lombardia e Trentino. 82 eroi che hanno sfidato il freddo e la neve per godersi lo spettacolo di scorci indimenticabili di una lunghissima cavalcata all’interno dei parchi nazionali dello Stelvio e dell’Adamello.
In fuga per gran parte di gara la coppia Pellegrini-Rabensteiner, passati insieme in  Val di Cané e Bocchetta Valmassa. Insieme hanno lasciato le Case di Viso, hanno raggiunto il Rifugio Bozzi. Insieme hanno sconfinato in Trentino sino a Vermiglio, sono rientrati in Lombardia, affrontato la notte e visto l’alba a Edolo. Poi, con il passare dei chilometri, la fatica ha cominciato a farsi sentire. Rabensteiner ha rallentato e si è visto passare da un Oliviero Bosatelli in grande spolvero. Non pago il bergamasco volante ha raggiunto pure Pellegrini. Insieme hanno proseguito la loro corsa e tagliato il traguardo di Vezza in 26h21’52”. Tempo di Rebensteiner  26h50’, mentre il veneto Alessandro Bertelle ha concluso la sua fatica in 31h15’.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.