Trofeo Parravicini, cresce l'attesa

La gara in programma domenica 19 aprile

Domenica 19 aprile nell’anfiteatro del Rifugio Calvi, qualche chilometro sopra il paese di Carona in Valle Brembana, in provincia di Bergamo, andrà in scena il Trofeo Parravicini, gara a squadre di scialpinismo che ha fatto la storia di questa disciplina, valida come ultima prova della Coppa Alpi Orobiche.
L’appuntamento con la 66esima edizione del Trofeo Parravicini si sta avvicinando. La settimana scorsa è stata effettuata la prima ricognizione sul percorso per verificarne le condizioni e avere una prima idea della fattibilità del percorso originale.
L’innevamento non è quello della passata stagione, ma le condizioni sono buone e annunciano la possibilità di gareggiare sul tracciato classico del Parravicini. Tutti i pendii interessati dal percorso al momento non presentano alcuna difficoltà di tracciatura e sulla terrazza del rifugio Calvi c’è più di un metro di neve.
Le iscrizione sono aperte sul sito ufficiale della manifestazione organizzata dallo Sci Cai Bergamo, la quota di 60 euro a squadra è limitata ai soli pagamenti effettuati con bonifico entro il 17 aprile 2015 (info segreteria@caibergamo.it e www.trofeoparravicini.org). Per i pagamenti effettuati al ritiro pettorali la quota salirà a 70 euro a squadra. Le squadre che volessero pernottare al Rifugio Calvi devono prenotare all’atto dell’iscrizione; i posti disponibili sono per 30 squadre.

PERCORSO – Il percorso, come vuole la tradizione, partirà a pochi metri dalla porta d’entrata del Rifugio Calvi. I responsabili del tracciato hanno aggiornato il percorso aumentando i tratti da affrontare con gli sci ai piedi e diminuendo quelli da percorre con gli sci nello zaino. La prima salita raggiungerà il Passo Grabiasca a 2463 metri di quota, il Monte Reseda sarà la seconda asperità della giornata mentre la lunga salita al Monte Madonnino con l’ultima parte da affrontare a piedi sarà il giro di boa della competizione. Dopo la vetta del Madonnino gli atleti scenderanno al Lago dei Curiosi per salire al Monte Cabianca, la Cima Coppi del Parravicini a 2601 metri di quota. A questo punto mancheranno due brevi salite, la prima di 250 metri di dislivello e la seconda, che porterà all’arrivo, di 70 metri di dislivello. Il dislivello complessivo di sola salita è di 1900 metri mentre la lunghezza è di 17,2 chilometri. Anche quest’anno lo Sci Cai Bergamo ha istituito il premio Mario Merelli che consiste in premi d’assoluto valore come sci da scialpinismo in carbonio, pala e pelli. Gli attrezzi invernali saranno vinti in base a delle percentuali rispetto al tempo della squadra prima classificata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.