Tre Rifugi, ancora 'Certified Race'

Appuntamento il 17 marzo 2013 con la storica gara

Per il secondo anno consecutivo la Tre Rifugi ottiene la qualifica di ‘Certified Race’ della ISMF. «Ma la gara di quest’anno – spiegano al comitato organizzatore – varrà anche come campionato italiano Top class, oltre che prova di Coppa Italia, come nell’ultima edizione. La Coppa del Mondo? Se ci saranno le condizioni nelle prossime stagioni presenteremo la nostra candidatura». La gara (a squadre) andrà in scena il 17 marzo 2013: il percorso non presenterà novità rispetto al 2012, con partenza in Valle Pesio ed arrivo in Valle Ellero con i passaggi a Cima Serpentera, alla Cresta Seirasso e a Cima Durand per un totale di 21,7 chilometri con un dislivello in salita di 2.456 metri. Una classica dello scialpinismo monregalese, la Tre Rifugi, che l’anno scorso ha celebrato le sessanta edizioni: gara che prese il nome dai tre rifugi del CAI Mondovì che erano ‘toccati’ nella prova del debutto. Tutto nacque al termine dei lavori al Mettolo (rifugio che ormai è ‘inserito’ tra le piste di Artesina) quando Gino Bongiovanni lanciò l’idea della gara subito accolta da Sandro Comino, Giovanni Abbona, Piero Billò, Beppe Fulcheri e Manlio Briatore. Così per i 60 anni oltre alla prova ‘ufficiale’ (che era individuale ed è stata vinta da Dennis Brunod ed Alain Seletto che hanno tagliato insieme il traguardo, e da Katia Tomatis) è stata organizzata anche la ‘Tre Rifugi, ora come allora’, un omaggio alla tradizione, con tutte le coppie in gara rigorosamente con gli ‘sci stretti’.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.