Spettacolare Trofeo Alta Val Tanaro

Un'edizione caratterizzata da percorso vario e tanta neve fresca

Domenica 17 febbraio si è disputato il 14° Trofeo Alta Val Tanaro, ‘Memorial Piero Candussio – Elio Canova’ nel comprensorio sciistico di Garessio 2000 organizzato dall’omonimo sci club sotto la guida di Silvano Odasso. Nonostante l’abbondante nevicata che ha interessato il basso cuneese la scorsa settimana, gli organizzatori sono riusciti a far disputare la gara sul percorso originale composto da quattro salite e altrettante discese per un dislivello totale di poco sotto i 2.000 metri. Tolto il primo pezzo di lancio il percorso si snodava interamente fuori pista, incontrando tutti i tipi di neve possibili ed era estremamente vario con anche dei divertenti canali da sciare e due tratti da percorrere obbligatoriamente con i ramponi. Dal punto più alto del percorso, il Monte Antoroto, raggiunto con i ramponi per la cresta, si poteva scorgere il mar Ligure, peccato che fosse sovrastato da una leggera foschia.   

La classifica assoluta è stata vinta da Filippo Barazzuol (Team Nuovi Traguardi) in 1 ora e 57 minuti, secondo Alberto Fazio in 2 ore e 1 minuto, terzo posto per Fulvio Fazio in 2 ore e 5 minuti, entrambi dello sci club Garessio. Di pochissimo fuori dal podio Fabio Cavallo e quinto posto per il suo compagno di sci club Valle Stura, Maurizio Enrici. Primo tra i master ma 6° assoluto Fabio Iacchini (SC Jolly).   Tra le donne distacchi piuttosto contenuti, Debora Cardone (Sci nordico Valli di Lanzo) ha la meglio terminando in 2 ore e 48 minuti. Seconda a 1’20” Paola Martinale (SC Busca) e a 2’50” Sonia Balbis (Tre Rifugi).  

Il percorso giovani aveva in comune con il percorso lungo le prime due salite per poi raggiungere il traguardo, in ogni caso erano oltre 1000 i metri di dislivello. A vincere Filippo Canavese (SC Garessio) in 1 ora e 17 minuti, secondo per il Valle Pesio Andrea Fenoglio staccato di 12 minuti e terzo Giacomo Messina (SC Sestriere) a 25’.  

Oltre la tecnica classica era previsto anche il percorso in tecnica libera, data la tradizione fondistica del cuneese, riservato agli sci stretti e agli snowboarder, per loro un percorso di due salite privo di tratti alpinistici. A vincere è Dario Farina (SC Valli Occitane) in 1 ora e 18, seconda piazza per Giancarlo Costa (SC Vetan) in 1 ora e 24 minuti e terzo Giulio Baudino (SC Valli Occitane) in 1 ora e 25 minuti.  

Gli organizzatori tengono a ringraziare tutte le persone che hanno faticato, che hanno aiutato e che si sono fatti in quattro per rendere possibile questo Trofeo Alta Val Tanaro.     

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.