SkiAlp24h San Vito di Cadore: successo per una 'prima'

L'avventura nel racconto degli organizzatori

San Vito di Cadore, nel cuore delle Dolomiti, ha ora una particolarità in più: la prima gara di Sci Alpinismo di 24 ore.

L’idea di una decina di amici si è realizzata in meno di un anno con preparativi, scelte e decisioni non facili, ma che hanno concretizzato questa prima nazionale e tra le prime in europa. Un circuito con salita fuori pista e discesa in pista con 430 metri di dislivello e uno sviluppo complessivo di 6 km da percorrere da soli, come Ironman, gestendo al meglio i propri tempi di gara e di riposo. Oppure in squadra di 4 componenti con l’obbligo di avere un atleta sempre presente nel circuito ed innescando una sfida diretta tra le varie squadre, tutti con lo stesso scopo: fare più giri possibile.  

LA STORIA DELLA PRIMA SKIALP24H
– La prima edizione si è tenuta tra l’11 e il 12 gennaio scorsi, con partenza alle ore 17,00 di venerdì e termine alla stessa ora di sabato. Purtroppo il caldo dei giorni precedenti ha intaccato in parte il tracciato e si è dovuto cambiare leggermente il percorso, lasciando invariato il dislivello ma accorciando lo sviluppo portandolo a 4,8 km.

Atleti da quasi tutta Italia: Valle d’Aosta, Massa Carrara, Ancona, Trieste, Lecco, Riva di Tures, Val Gardena, del Cadore… Insomma una gara nazionale.
Una settantina gli atleti che hanno creduto in questa prova cercando di sfruttare il tempo al massimo e di scoprire i loro limiti in una disciplina dura come lo Skialp.
Il freddo, il continuo salire e scendere, i cambi pelle: tutto nuovo rispetto alle 24 ore di altre discipline.  

LE CLASSIFICHE –
La prima squadra femminile è stata la CORTINA ROSA TEAM composta da Linda Menardi, Serena Menardi, Francesca Scribani e Marianne Moretti con un totale di ben 38 giri, seguita dalle GAZZELLE composta da Katia Gregori, Caterina Codemo, Stefania Bonafede e Giuseppina Colli con 26 giri totali. Il primo posto Ironman femminile se lo aggiudica Roberta Peron con 21 giri, seguita da Jolanda CLANT  con 19 e Monica CHERUBIN con 5. Il giro più veloce femminile è stato di Serena MENARDI del CORTINA ROSA TEAM in 00:32:51.  

La prima squadra maschile è il CORPS FORETIER VDA, composta da Giancarlo Annovazzi, Mauro Stevenin, Paolo Viglino e Alessandro Pusceddu con ben 45 giri ma incalzati a ruota da I MANDARINI composta da Adriano Colle, Enrico Del Longo, Luca Lozza e Samuele Hirschstein con 44 giri. Terza squadra i ZAPOTE, composta da Stefano Piccoliori, Francesco Capovilla, Davide Alberti e Bruno De Vido con 36 giri. Il vincitore Ironman è stato il gardenese Christian INSAM con 33 giri, seguito da  Gunther FISCHNALLER con 31 e  Fabrizio PUNTEL con 29. Tra i primi dieci:  Matteo MORO 27, Matteo MENARDI 25,  Ivan SOMMACAL 24, Flavio DALBOSCO 24,   Andrea BRUMANA 23, Vittorio FACCHIN 22, Massimo BRUGIOLO 22.  

LA PARTECIPAZIONE DI UN PAESE INTERO –
A questo evento San Vito di Cadore ha risposto con un insieme di volontari e associazioni pronti a dare il massimo, che il comitato organizzatore ringrazia particolarmente. Senza di loro non ci saremmo riusciti. Sono stati bravissimi e impeccabili sotto tutti i punti di vista, hanno risposto subito e senza esitazione alla nostra richiesta, e noi non possiamo che esserne riconoscenti. 
Un grazie anche agli sponsor ed enti, comune di San Vito in testa, che hanno scommesso con noi, cosa difficile per una prima edizione e di questi tempi. Stanno già arrivando i primi commenti, tutti positivi e di sprono perché si continui su questa linea.
Gli Impianti Scoter hanno dato piena disponibilità di personale e mezzi nel realizzare il circuito di gara e lo spazio per il capannone, dove l’Associazione Iniziative Paesane, la Polisportiva Caprioli, il gruppo Rocciatori Caprioli hanno dato una calda accoglienza agli atleti ed ai visitatori.  

Non resta che andare sul sito o sulla pagina facebook della SkiAlp24H per vedere aggiornamenti, curiosità, novità e… la data della prossima edizione del 2014.  

Vi aspettiamo!!!  
CO SkiAlp24H

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.