Si farà?

Ore frenetiche per la sorte del Mezzalama 2009

Una domanda sulla bocca di tutti mentre lo staff della manifestazione sta tentando di trovare una soluzione il più indolore possibile per fare in modo che i numerosi iscritti si ripresentino il 2 di maggio alla partenza.
Purtroppo il problema non consiste solo nell’ulteriore contributo – contenuto pare – che l’organizzazione dovrà richiedere per rimettere in piedi tutta la struttura dell’accoglienza, ma nella possibilità di ospitare tutta questa gente: i più grossi alberghi stanno chiudendo e sarà alquanto difficile reperire tutti questi posti letto. A detta di qualcuno l’attenzione si sta spostando sul fondovalle: Saint Vincent e Chatillon potrebbero disporre di un certo numero di posti. Insomma le soluzioni Adriano Favre le sta valiando tutte. Molto dipenderà dall’intervento regionale unica ancora di salvezza dal momento che i costi della gara sono stati gli stessi se la gara fosse partita regolarmente.
Una grande disdetta che non premia certo il grande impegno di tutti noi che lavoriamo in questo settore.
Il consiglio di Fondo Ski-alp è quello di non buttare tante ore di allenamento, tante discussioni, tanto denaro ma di capitalizzarli ripresentandosi al via ai primi di maggio. Probabilmente le mogli e le fidanzate degli ski-alpers ce ne vorranno ma così è: questo è il nostro mondo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.