Sale la febbre per il Trofeo Mezzalama

Adriano Favre: «Domani sera notizie dal percorso»

Mancano cinque giorni al Trofeo Mezzalama 2013, ultima prova stagionale de La Grande Course in calendario sabato 27 aprile, e sale la febbre dell’attesa.

Abbiamo interpellato Adriano Favre per avere dalla sua viva voce notizie delle condizioni del percorso dopo l’ultima perturbazione… e per verificare qualche voce, di quelle che ogni anno precedono il Mezzalama. Qualche volta fondate e qualche volta no.  

Allora, com’è questo Castore? Si è ancorata un po’ di neve o fa troppo freddo?

«Non lo sa nessuno. Oggi non è stato possibile salire in quota per il troppo vento, e la visibilità è ridotta. Domani mattina si riparte, e domani sera avrete notizie. Anche per quanto riguarda la decisione definitiva sull’obbligo dei ramponi in acciaio, aspettiamo di toccare con mano».  

Corrono voci sulla possibilità di annullamento per la concomitanza di cattivo meteo e cattive condizioni della montagna, senza l’eventuale rinvio di 15 giorni come quattro anni fa. 

 «Non se ne parla nemmeno! Abbiamo a disposizione sabato, eventualmente domenica, e anche tutto il week end due settimane dopo. In questi giorni se ne sentono di tutti i colori, anche qui in valle. Ma sono tutte voci senza fondamento, questo lo puoi scrivere chiaro!»  

In questi giorni l’attenzione dei concorrenti è rivolta specialmente alle condizioni del pendìo del Castore. Invece il nuovo passaggio più incassato a monte del Naso del Lyskamm dovrebbe aver eliminato, o quasi, l’eventualità di ghiaccio scoperto in quel setttore. Comunque si limiterebbe a un tratto più breve e meno esposto.    

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.